Il drago che leggeva libri d’amore

Il drago che leggeva libri d’amore è un titolo romantico per un evento romantico curato dall’Ente del Turismo della Catalunya in collaborazione con GG Giovani Genitori.

Venerdì 20 aprile alle 16 nella bellissima cornice del Circolo dei Lettori di Torino, all’interno del programma “Torino che legge”, si festeggia Sant Jordi, il santo patrono della Catalunya.
Ogni 23 aprile è infatti tradizione che in tutta la Catalunya decine di migliaia di persone scendano nelle piazze e nelle strade per quella che in effetti è la loro Festa del Libro e dell’Amore. Sant Jordi arriva dalla leggenda di San Giorgio che sconfigge il drago dal cui sangue germogliò un cespuglio di rose rosse, poi divenute offerta per la principessa salvata. Così la rosa donata alle ragazze è simbolo di amore che va ad intrecciarsi con il dono dei libri nella Giornata Mondiale del Libro secondo l’Unesco.

Una usanza amatissima che l’Ente Catalano vuole far conoscere a tutti i bimbi, le mamme e i papà di Torino, città che più di tutte le altre è da sempre culla internazionale della lettura.

Quello del 20 aprile è un evento pensato per i bambini che, “armati” di carta, forbici e colla, realizzeranno ognuno il proprio libro, lasciapassare perfetto per entrare da protagonisti nelle storie raccontate da Bombetta accompagnato da PaperBombetta.

Per concludere in bellezza si potranno assaggiare la crema catalana e le minitapas; inoltre, al termine del pomeriggio ogni bambino riceverà il dono de Sant Jordi, a ricordo di tutti i draghi, rose, cavalieri che ha visto e ascoltato.

L’ingresso è libero e gratuito, fino a esaurimento posti, e la prenotazione è obbligatoria a baby@giovanigenitori.it.

Fascia d'età

Gravidanza - Da 0 a 2 anni - Da 3 a 5 anni - Da 6 a 12 anni - Da 13 a 18 anni - Adulti

Prezzo

Gratuito

Iscriviti alla newsletter

X