Il Salone Internazionale del Libro 2018 è amico delle famiglie

C’è un momento bellissimo a Torino, con Il Salone Internazionale del Libro. Un momento in cui l’ex metropoli industriale si riempie di sole e di luce, di candidi palazzi con i portici e di street food, di vie pedonali piene di turisti e di tanta, tanta cultura.

Sì, perché in pochi chilometri quadrati, in questa nuova Torino tiepida e festosa, si aprono le porte della trentunesima edizione del Salone Internazionale del Libro, un evento culturale che riunisce scrittori, lettori e star del panorama culturale da tutto il mondo.

Appuntamento al Bookstock Village

Il Salone del Libro di Torino si tiene al Lingotto Fiere da giovedì 10 a lunedì 14 maggio 2018 ed è amico dei bambini e dei genitori. All’ingresso del Bookstock Village, nel Padiglione 5, troverete proprio noi di GG ad accogliervi nell’Area Famiglie, uno spazio protetto in cui i bambini più piccoli possono essere accuditi, mentre mamma e papà si godono uno o più degli appuntamenti del programma del Salone. Qui le famiglie trovano anche tutte le attività da fare insieme: spettacoli, incontri, laboratori e un programma di 150 appuntamenti a misura di bambino.

E torna la GG bag felicemente ricolma di sorprese di Epson, Centrale del Latte di Torino, Flunch, Gru City, Italy Family Hotels, Ente Turismo della Catalunya, Lucca Bimbi, snack Mirtilli e Frutti Bosco Valore al Territorio Life Italia, fumetto Novamont – Alla scoperta del Mater-Bi, pannolini di Ops natura, bustine Mielizia e libricini da colorare dell’apetta Milli [fino ad esaurimento scorte].

MAIN PARTNER
Epson / Centrale del Latte di Torino 

PARTNER
Carioca / Chicco 

POWERED BY
Life Italia / Mielizia / Novamont / OPS natura / Flunch / Donchisciotte / Coccole di Cotone

Il Salone Internazionale del Libro formato family

Il Bookstock Village offre nove laboratori gratuiti, nove spazi in cui i bambini possono scoprire l’arte, la scienza, il digitale, il fumetto e soprattutto ascoltare letture e incontrare gli autori che scrivono per loro.

Gli appuntamenti sono davvero tantissimi. I due laboratori dedicati all’immagine ospitano i laboratori d’arte curati dal Dipartimento Educazione Castello di Rivoli – Museo d’Arte Contemporanea con attività legate al tema delle visioni del futuro.

È nutrito il gruppo di illustratori che affolleranno il fine settimana: dal pittore cino-francese Chen Jiang Hong, autore di splendidi lavori con inchiostro di china, a Margherita Loy per un laboratorio sui segreti del pittore fiammingo Vermeer, all’autore di albi tedesco Ole Konnecke.

Novità di quest’anno è lo spazio di TopolinoLab, un laboratorio curato dalla rivista Topolino, dove i partecipanti potranno scoprire i segreti del fumetto per realizzare un maxi giornale tematizzato. Domenica 14 scuola di disegno aperta alle famiglie.

Anche il Lucca Comics è presente al Salone, con laboratori nei pomeriggi di venerdì, sabato, e domenica e attività speciali da Comix&Games, il più grande festival italiano dedicato al fumetto e al gioco. Per esempio: volete interagire con i robot di Star Wars? Fare un viaggio a Lucca in realtà virtuale? Scoprire l’antico Egitto con l’ultima versione – children friendly – del videogioco Assassin’s Creed?

L’Arena Bookstock ospita grandi nomi: sabato 12 maggio l’illustratore, scrittore e visual artist Gek Tessaro presenta in anteprima nazionale il suo nuovo spettacolo Libero Zoo: un teatro disegnato di ombre e di colori, di luci e di magia su animali e creature selvagge. Domenica 13, l’appuntamento è con Geronimo Stilton, per un incontro coi suoi giovani lettori e un racconto sui dinosauri ai tempi in cui i topi ancora non erano famosi giornalisti.

E ancora, per la fascia 0-6, un ricco calendario di letture nel Laboratorio Nati per Leggere: le letture della Pimpa, di Bombetta e i laboratori curati dal Dipartimento Educativo di Cinecittà su un cartone realizzato da Leo Lionni per la RAI.

Dal mondo tecnologico, l’editoria digitale e le nuove frontiere della tecnologia si scoprono attraverso i droni portati da Xké? Il laboratorio della curiosità. La scuola del futuro ha una sua sede, l’Aula 2030, uno spazio tecnologico con laboratori sui linguaggi della contemporaneità, l’educazione alla sostenibilità, tanto coding e robotica educativa.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Genitori, istruzioni per l’uso

Cinque appuntamenti per ragionare su cosa significa essere genitori oggi, dalla sessualità al mondo, dai legami tra padri, madri e figli agli insegnanti, si tengono ogni giorno, da giovedì 10 maggio, insieme a Maria Teresa Serafini.

Venerdì 11 maggio entra in scena la profonda umanità e delicatezza di Camilla Vivian e del suo libro Mio figlio in rosa: un bambino alla ricerca della propria identità e una madre che deve trovare il modo per accompagnarlo.

Sabato 12, alle 18, il fumettista francese Fabien Toulmé racconta del suo difficile percorso di accettazione della disabilità della figlia, in dialogo con Matteo Bussola (Non è te che aspettavo, si intitola il libro).

Domenica 13 la psicologa e psicoterapeuta Stefania Andreoli presenta il suo Papà, fatti sentire, in cui racconta la crisi dei padri, tra la fine del padre padrone e un nuovo modello ancora tutto da scrivere.

E ancora l’ultimo lavoro della coppia Alberto Pellai e Barbara Tamborini, Metodo famiglia felice: quasi un manuale per costruire una famiglia consapevole, con un progetto e una direzione, in dialogo con Enrico Galiano.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Area famiglie e babysitting

Lo spazio da 3 a 10 anni, curato da GG – Giovani Genitori, è un’area relax per genitori e bambini in visita al Salone, dove sostare in libertà e trovare una piccola biblioteca. Qui c’è la possibilità di affidare i piccoli a educatrici professioniste, che periodicamente accompagneranno i bimbi ai laboratori organizzati dal Salone.

A disposizione di mamma e papà i servizi gratuiti di passeggino parking, i passeggini di cortesia e il prestito fasce.

L’area Epson, nello spazio famiglie, permette di portarsi a casa i ricordi della giornata e di intrattenersi con attività creative.

Nello Spazio 0-3 si trova L’Angolo della Poppata: una piccola oasi tranquilla, per quei gesti semplici e indispensabili come allattare, cambiare un pannolino o lasciare che il bimbo si sgranchisca le gambe giù dal passeggino.

GG salone internazionale del libro 20187

La Centrale del Latte di Torino & Nati per Leggere

Li troverete sui fianchetti delle confezioni di latte a partire da giugno. I libri per l’infanzia premiati dal progetto “Nati per Leggere” saranno stampati e promossi dalla Centrale del Latte di Torino. Una bella iniziativa per far crescere, virtuosamente, il numero di piccoli lettori. La presentazione del progetto sarà lunedì 14 maggio alle 16.30 all’Arena Bookstock. GG è media partner.

I biglietti e il Buono da Leggere

L’ingresso al Salone è gratuito per i bambini da 0 a 3 anni, costa 2,5 euro per i bimbi fino ai 6 anni, e 8 euro per tutti gli altri bambini e ragazzi, fino ai 26 anni.

Chi viene al Salone non torna mai a casa a mani vuote. Per i ragazzi residenti in Piemonte che hanno dai 14 ai 17 anni, saranno distribuiti i Buoni da leggere, voucher da 10 euro validi per l’acquisto di libri presso tutte le librerie del Salone e gli stand degli editori che aderiscono all’iniziativa. Per ottenerne uno basta presentarsi presso il punto di distribuzione in Galleria Visitatori con il documento d’identità e il biglietto di ingresso, fino a esaurimento scorte.

Indirizzo

Via Nizza, 280 - Torino (TO)

Fascia d'età

Gravidanza - Da 0 a 2 anni - Da 3 a 5 anni - Da 6 a 12 anni - Da 13 a 18 anni - Adulti

Prezzo

Da 1€ a 10€ - Gratuito per Bambini

Iscriviti alla newsletter

X