Museo dello Sport – Torino

Lo stadio che ha ospitato le Olimpiadi del 2006 e l’annesso museo sono veicoli, unici in Italia, per un viaggio nella storia dello sport e oltre. Lo stadio può essere visitato a partire dalla fiaccola olimpica per giungere ai luoghi finora vietati al pubblico: bordocampo e panchine, spogliatoi e tribuna stampa. Il museo è un work in progress che si arricchisce di storie e successi futuri. Attraverso cinque sale, racconta favole sportive legate a oltre 200 atleti e 20 discipline. Al primo piano c’è il calcio, con le gesta della Nazionale e del Torino. La seconda sala è dedicata ai “Numeri uno d’Italia”, mentre la terza promette “Emozioni” fin dal nome, attraverso oggetti testimoni delle imprese di grandi e indimenticabili campioni. La Città di Torino è la protagonista della quarta sala, mentre le “discese ardite e le risalite” del ciclismo concludono il percorso. La colonna sonora è garantita da un imponente juke-box che raccoglie 106 brani: inni delle squadre di calcio e canzoni a tema sportivo. Il museo organizza progetti speciali per le scuole, che prevedono l’incontro con un campione sportivo. Per i bambini fino a 12 anni è dedicata una visita guidata ad hoc che consente, tra l’altro, di calciare un rigore sotto la curva Maratona.

 
Museo dello Sport – Stadio Olimpico
Corso Agnelli (angolo corso Sebastopoli) – Torino
Tel. 011 19785617
www.olympicstadiumturin.com

Indirizzo

Torino (Torino)

Prezzo

Dai 10€ ai 20€

Servizi

Bambini gratis - Accessibile su ruote

Iscriviti alla newsletter

X