Ricette per baby gourmet

Ma chi l’ha detto, che la cucina gourmet è solo per i grandi? I bambini, anche quando si tratta di mangiare, sanno essere incredibilmente curiosi, ed è più facile avvicinarli a sapori nuovi e più complessi quando i piatti sono serviti in maniera invitante. Alla ricerca di nuove idee da portare in tavola? Alcuni chef bravissimi ci hanno proposto dei piatti sfiziosi e baby friendly: da provare!

La rossa di Antonio

Chiodi Latini New Food a Torino è il modernissimo progetto di ristorazione di Antonio Chiodi Latini: un ristorante vegetale-integrale, che propone una cucina di riscoperta delle materie prime. Al primo piano di Villa Somis, sulla collina torinese, Chiodi Latini New Food propone un nuovo concept di cucina: non solo un’alimentazione sana (molto adatta ai bambini, quindi, che possono riscoprire le verdure in una nuova chiave), ma soprattutto buona, in un ristorante che propone la rottura delle barriere tra chef e cliente: si cucina direttamente in sala.

RICETTA: La rossa francese

La mela by Valeria

Valeria Piccini, chef bistellata del Ristorante Da Caino di Montemerano (GR), è stata ospite di Junior Masterchef Italia 2015, come mentore dei piccoli concorrenti. Chi meglio di lei, quindi, può proporre un piatto che avvicini i più piccoli al gusto? “L’idea di utilizzare un frutto come la mela nasce dal fatto che nel nostro giardino abbiamo alcuni alberi di mele e io ci tengo a portare nel piatto frutta e verdura che produciamo nell’orto e nel giardino. Il risultato è un dessert leggero, fresco e gradevole al palato: particolarmente adatto ai più piccoli”.

RICETTA: Mela verde gelato alla cannella e pompelmo

Il piatto di Gegè

Una cucina di tradizione e di grandi sapori, quella che propone Gegè Mangano nel suo ristorante Li Jalantuumene a Monte Sant’Angelo (FG), nel Parco del Gargano. “Tradizionale, con l’obiettivo di difendere le radici e la fantasia per conservare il piacere di stare a tavola”, così lo chef descrive la sua proposta di ristorazione, che si abbina a un’offerta di B&B in una bellissima location pugliese, ricca di storia e meta di pellegrinaggi verso la spettacolare grotta di San Michele.

RICETTA: Cuciniello crema di pomodoro con ricotta di capra e scottata di uovo di quaglia

L’uovo della famiglia Fischetti

Se nella famiglia Fischetti sono cresciuti cinque, fra fratelli e sorelle, che amano il cibo al punto da dirigere in coro il loro ristorante stellato (Oasis Antichi Sapori a Vallesaccarda – AV), evidentemente è perché la cultura dell’alimentazione fa parte del loro DNA. E ci hanno assicurato che perfino il tartufo può essere amato dai più piccoli, di cui spesso sottovalutiamo il palato. “Questo è un piatto che ci ricorda l’infanzia e nostra nonna, che ci preparava l’uovo all’occhio di bue con una leggera grattugiata di limone per stemperare l’odore forte del tartufo”.

RICETTA: Uovo di gallina ruspante all’occhio di bue, con patate, limone e tartufo

Fish & chips di Piergiorgio

Piergiorgio Siviero, che gestisce insieme alla sorella Daniela il ristorante Lazzaro 1915 (a Pontelongo – PD) che fu del nonno, propone questo filetto di merluzzo fresco in crosta di scagliette di patata, con una crema soffice di patate e delle chips di patate al forno profumate ai semi di finocchio.

RICETTA: Fish and… chip chip chip!

[Valentina Dirindin]

Iscriviti alla newsletter

X