Giochi d’estate

L’estate per i bambini è iniziata. Da ora fino a settembre ce li ritroveremo amabilmente tra i piedi. Le vacanze sono lunghe, noi dobbiamo lavorare e cerchiamo di giostrarci tra lavoro, preparativi per le partenze e prole a casa. Dopo i primi giorni di euforia, la noia inizia a farsi sentire. Occorre inventare qualcosa per intrattenerli. Che siano soli o con fratellini e amici, che piova o ci sia il sole, che stiate viaggiando in macchina, vi proponiamo una selezione di giochi per l’estate, perché i marmocchi non si annoino mai!

Giochi in giardino

Ecco alcune proposte per intrattenere un gruppetto di pesti in giardino. Sono idee buone anche quando organizzate la festicciola di compleanno ai giardini pubblici.

Palloncini

Il primo gioco che proponiamo è particolarmente adatto se dovete coinvolgere quattro o cinque bambini. Servono tanti palloncini quanti sono i bambini, filo di lana o spago, musica. Dopo aver gonfiato i palloncini, legateli con un filo di spago o di lana (non troppo stretti) alla caviglia di ciascun bambino. Quando date il via o inizia la musica ogni giocatore deve cercare di far scoppiare i palloncini dei compagni schiacciandoli con il piede, stando attento, però, a difendere il proprio. Chi rimane senza palloncino è eliminato ed esce dal gioco. Vince l’ultimo bambino che rimane col palloncino intero.

Bottiglia bomba

Nelle calde giornate estive un gioco divertente e rinfrescante è la bottiglia bomba, facile da preparare ed economico. Basta una bottiglietta di plastica da mezzo litro e dell’acqua. Prima di iniziare il gioco è necessario praticare un piccolo foro sul fondo della bottiglia e riempirla d’acqua (senza mettere il tappo). I bambini si dispongono in cerchio a un passo l’uno dall’altro e al via ogni partecipante, ricevuta la bottiglietta, la passa velocemente al compagno alla sua destra, chi si trova con la bottiglietta vuota in mano è eliminato. Si prosegue così finché non rimangono in gioco due giocatori.

I soldati del re

Per finire proponiamo “I soldati del re”, gioco molto simpatico da fare durante una festicciola con tanti bambini da animare. Posizionate una sedia nel giardino, a circa cinque metri da questa tracciate una linea a terra e a venti metri dalla prima linea tracciatene un’altra. Chi impersona il re deve sedersi sul trono (la sedia), mentre il popolo (gli altri giocatori) devono stare oltre la seconda linea. All’inizio del gioco il popolo sceglie un mestiere senza dirlo al re, raggiunge la prima linea e lo mima per un minuto. Il re deve indovinare, ma ha solo tre possibilità di risposta. Se indovina i giocatori-popolo fuggono verso la seconda linea, inseguiti dal re che cerca di toccarne il maggior numero possibile (sorpassata la linea non possono più essere presi). I giocatori toccati diventano i soldati del re, che si dispongono al suo fianco e lo aiutano nei successivi inseguimenti, senza però poter indovinare il mestiere che viene mimato di volta in volta. Il gioco viene ripetuto per cinque volte (nel caso che il re indovini i mestieri), ma se non indovina si cambia re. Vince il re che, durante il suo regno, ha avuto più soldati.

Giochi in auto

Ecco qualche gioco da fare tutti insieme durante le ore di viaggio, nell’attesa di raggiungere la meta delle vacanze tanto sognate. Ogni cosa diverrà oggetto dei nostri giochi, dal numero di passeggeri ai colori delle automobili, dagli animali alle montagne che avvisteremo.

Gioco delle sillabe

Per chi ha bambini piccoli, un simpatico passatempo, che sicuramente ricorderete nella vostra infanzia, è il gioco delle sillabe. È un gioco semplice per divertire i piccoli, che si sentiranno coinvolti e stimolati nel trovare sempre più parole e nell’impararne di nuove. Può partecipare tutta la famiglia e vince chi dice più parole dell’avversario. Si inizia pronunciando una parola (può essere di animali, frutta, città) mentre gli altri a turno continuano dicendo un’altra parola della stessa categoria che inizia con l’ultima sillaba della parola precedente. Un esempio? Gatto, toro, rospo, polipo.

Tombola in auto

Un’altra idea divertente è la tombola in auto che diventerà una piccola sfida tra tutti i passeggeri (naturalmente chi guida non può giocare). Si formano delle squadre o si può giocare singolarmente. Prima della partenza dovremo preparare le cartelline con dei cartoncini colorati, seguendo il principio della classica tombola. Sulla cartellina, al posto dei numeri, disegneremo tutto ciò che pensiamo potremo trovare durante il viaggio, come per esempio automobili di vari colori, camion, mucche, montagne, alberi… Vince chi fa tombola per primo. Se il gioco piace e abbiamo preparato abbastanza cartelle, se ne possono assegnare più di una a ogni partecipante, in tal caso vincerà chi ne completa di più per primo. Per rendere ancor più piacevole il gioco si potrebbero assegnare dei piccoli premi, un cioccolatino o una caramella, ai primi classificati.

Looked

Un altro gioco un po’ più impegnativo, ma molto simpatico per passare il tempo, soprattutto se siamo in autostrada e c’è traffico, è il looked. Il nostro materiale di gioco saranno i passeggeri delle automobili che incroceremo, scopo del gioco è divertirsi e vincere realizzando meno punti degli avversari. Le regole sono semplici: ciascun giocatore fa una previsione sul numero di passeggeri dell’automobile che si sta per incrociare (o che ci sorpasserà), considerando nella valutazione anche la presenza di animali. In seguito si verifica se le previsioni fatte sono corrette oppure no, e si calcola il punteggio ottenuto da ogni giocatore, facendo la differenza tra il numero reale dei passeggeri e quello della previsione, sottraendo il più piccolo al più grande. Esempio: se un giocatore ha previsto che nell’auto ci sono cinque passeggeri e nella realtà sono tre, il risultato totalizzato sarà due (5 – 3 = 2). Si può decidere di fare la gara su un certo numero di automobili, alla fine del gioco vince il giocatore che ha totalizzato il minor numero di punti.

Venti domande

Un gioco che va bene per bambini piccoli e grandicelli è quello delle venti domande. Semplicissimo e molto efficace, non chiede preparazione. Un partecipante pensa a un oggetto, una persona o un animale, senza comunicarlo agli altri. I giocatori devono indovinare la parola ponendo al massimo venti domande a cui lo sfidante può rispondere solo sì o no. Chi indovina per primo avrà il diritto di pensare a un nuovo oggetto, altrimenti se nessuno indovina resta in carica lo stesso bambino che aveva pensato la parola non individuata.

La conta

Come ultima proposta di giochi da fare in automobile segnaliamo la conta, un gioco molto semplice ma efficace, utile anche per focalizzare l’attenzione dei bambini sulla strada in modo da ridurre i sintomi del mal d’auto. A ogni bambino viene assegnato un colore o una tipologia di veicolo (automobile, camion, camper, moto…) che dovranno essere contati in un tempo stabilito. Vince chi, alla scadenza del tempo, abbia totalizzato il maggior numero di avvistamenti.

Giochi in casa

Per finire vi proponiamo alcuni giochi e idee divertenti utili per impegnare per alcune ore i cuccioli quando piove o fa troppo caldo.

Saltinmente

Un gioco molto divertente se i vostri bambini sanno già scrivere e avete bisogno di tenerli impegnati qualche ora è il saltinmente, passatempo semplice e vecchissimo ma molto divertente e veloce da preparare. Ogni partecipante prende un foglio e lo divide in sei o sette colonne cui corrisponderanno le varie categorie, per esempio nomi, cose, colori, animali o piante, ricordandosi di lasciare libera l’ultima per segnare i punti. Su un altro foglio, valido per tutti i partecipanti, si scrivono e si cerchiano le lettere dell’alfabeto. In seguito un giocatore con gli occhi chiusi indicherà una lettera  che verrà cancellata e utilizzata per  riempire le colonne delle relative categorie con una parola che inizi con la lettera scelta. Quando uno dei partecipanti ha finito (cioè ha trovato una parola giusta per ogni categoria), comincia a contare 20 secondi ad alta voce dopo di che tutti i giocatori devono smettere di scrivere. Per ogni categoria ogni bambino dice la parola che ha trovato e gli vengono assegnati 10 punti se è l’unico ad aver trovato quel termine, 5 punti se qualche altro giocatore ha trovato la stessa parola, zero punti se la parola non è stata trovata o se non è valida per la categoria. Si sommano i punti conquistati e si riportano nell’ultima colonna. Si riparte con una nuova lettera (scelta alla cieca da un altro giocatore). Il gioco finisce quando non ci sono più lettere e vince chi fa più punti.

Pasta di sale

Se ai vostri bambini piace realizzare piccoli oggetti con le proprie mani,  una soluzione per trascorrere qualche ora divertendosi e dando libero sfogo alla propria creatività e fantasia, è la pasta di sale, economica e di grande effetto. La base della pasta è molto semplice da realizzare, non richiede l’acquisto di ingredienti e utensili particolari, bastano 350 gr di farina bianca, 350 gr di sale fino e 225 ml di acqua. Una volta impastati tutti gli ingredienti si potranno realizzare piccoli oggetti da modellare e infornare. Cuocere a 200° finché non vedrete la pasta asciugata e indurita. Ricordatevi che la pasta di sale non si presta ai grandi formati e neppure agli oggetti di uso quotidiano, perché una volta cotta risulta piuttosto fragile e può deteriorarsi facilmente, soprattutto se esposta in luoghi umidi. È una soluzione perfetta per piccoli oggetti da attaccare alle pareti come le ghirlande o per costruire personaggi o animaletti. Ci sono due alternative per colorare le vostre creazioni: aggiungere un po’ di colore a tempera durante la preparazione dell’impasto, oppure dipingere gli oggetti, sempre con i colori a tempera, dopo la cottura (naturalmente quando saranno freddi). Se lo desiderate, per rendere più resistenti e d’effetto i colori, quando sono asciutti spennellateli con una vernice trasparente come il vernidas (ve lo ricordate?).

Collane di pasta

Un’altra soluzione per impegnare in lavoretti manuali i nanetti è costruire collanine e braccialetti con la pasta. Anche in questo caso i materiali che servono sono economici e facilmente reperibili in casa e in cartoleria. Occorrono: tempere, pennello, diversi tipi di pasta bucata (tortiglioni o rotelline), un nastrino colorato della lunghezza desiderata (dipende se volete realizzare braccialetti o collanine), vecchi giornali. Stendete sul tavolo il giornale per non sporcare, poi date il via libera alla fantasia, colorando col pennello e le tempere la pasta. Ricordatevi di colorare prima un lato della pasta, lasciate  asciugare e poi colorate l’altro. Lasciate asciugare ancora una volta per un’oretta e, solo a questo punto, infilate il nastrino a uno a uno nei pezzi di pasta, cercando di alternare forme e colori. Annodate lo spago che avanza e i gioiellini domestici sono pronti da indossare.

FOLLOW US ON
Giovani Genitori

è la rivista dedicata alle famiglie eco e slow. Informazione fresca e il giusto sorriso per riportare notizie ed eventi utili, dedicati a entrambi i genitori e ai bambini dai primi anni di vita fino all'adolescenza.

Espressione Srl - P.iva 09319220019

Iscriviti alla newsletter

X