La verde estate

Siete d’accordo con Charlie Brown, quando diceva “Le estati volano sempre, gli inverni camminano”? Abbiamo aspettato con fiduciosa pazienza la primavera e ci meritiamo tutti un’estate da assaporare in pantaloncini corti, zainetto e scarpe leggere. ecco alcuni degli appuntamenti più green e originali che proprio non possiamo perderci: le opportunità per andare alla scoperta del nostro meraviglioso territorio non mancano di certo.

Trekking tra i boschi
Quant’è bello leggere d’estate, tanto più se si è immersi nella natura? Immaginatevi seduti su un prato, all’ombra degli alberi, con tre simpatici asinelli che pascolano, ad ascoltare un racconto che parla proprio di loro. Filo conduttore dell’originale Family Trek proposto dalla Compagnia dell’Asinello è un libro per ragazzi di John Fante: narra la storia, allegra e toccante, di un bambino e del suo asinello coraggioso. E di una formidabile alleanza che permetterà di ricondurre al suo recinto un meraviglioso toro da combattimento e redimere un padre alla deriva. A San Giorio di Susa (TO), www.lacompagniadellasinello.it

Alla scoperta del Biellese
Sono tanti i luoghi belli da scoprire nel territorio biellese e se ne fate la vostra destinazione per una giornata estiva, sicuramente vale una visita il meraviglioso Parco della Burcina (www.parks. it/parco.burcina). Un vero e proprio giardino botanico, tra giganteschi alberi come le sequoie e i cipressi calvi, tra i curiosi alberi dei fazzoletti e un’intera vallata punteggiata da rododendri centenari unici al mondo. e per chi ha un animo romantico e non resiste al fascino dei vecchi mulini, consigliamo un salto nel basso Biellese alla Cascina Torrine, di Cavaglià. Protagonista incontrastato della cascina è un vecchio mulino ottocentesco per la macina del frumento immerso in una collezione a cielo aperto di erbe aromatiche, zucche e amaranti. Qui, in piena estate, i dintorni abbondano di prati fioriti con mille erbette profumate. Se volete conoscere i dintorni della cascina, ogni sabato sono organizzate giornate con gli asinelli alla scoperta delle piante e dei frutti spontanei della campagna, con preparazione di speciali frittate a base di erbe e pranzo al sacco. www.cascinamolinotorrine.com

Destinazione picnic
Diciamolo a chiare lettere: che estate sarebbe senza pranzi e cene da gustare tutti insieme all’aperto? Dalla classica grigliata alle merende sinoire, passando per l’unico vero evergreen, di nome e di fatto: il picnic “dans l’herbe”. Divertente per i piccoli, lieve e veloce per le mamme e i papà: il must dell’estate è semplice e divertente da sempre… ossia, fin dal XVII secolo! Il termine picnic deriva dal francese “piquer”, spiluzzicare, e dall’arcaico “nique”, piccola cosa di poco valore. In effetti è presto fatto: una tovaglia, panini imbottiti, tante bibite, e via, pronti per un picnic nel verde. Sono moltissimi i luoghi in cui recarsi (rigorosamente al mattino, per assicurarsi il richiestissimo posto al sole) per un picnic, una grigliata, una giornata tra amici. Aree attrezzate in pianura ma anche in quota, con tavoli e panche in legno, dalle aree in riva ai laghi, su prati ameni, alle piccole aree di sosta in prossimità di massi erratici. Tra i luoghi più ospitali e baby friendly, c’è il Parco Ilse Sholzel Manfrino in bassa Val Susa, immerso in un bosco di castagni tutto da scoprire. Giochi e attività per tutta la famiglia e uno splendido giardino fiorito con tanto di pergola di uva sultanina a darvi il benvenuto. Si trova in Borgata Cresto, a Sant’Antonino di Susa (TO), www.ilsentierodeifranchi.com

Notti stellate
Non resistete al fascino delle stelle cadenti e volete vivere la notte di San Lorenzo in modo davvero unico? Vi stuzzica l’emozione di una notte in tenda, insieme ai bambini, per inebriarvi di senso di libertà, in un’avventura full immersion nella natura? Allora non perdetevi la due giorni a Balme da vivere attimo per attimo tra allestimento tende, giochi e passeggiata serale di esplorazione dei dintorni. Non c’è periodo migliore per osservare le stelle di una calda notte di mezza estate: un accogliente rifugio e un planetario all’aria aperta. La passeggiata notturna è facile e adatta anche ai piccoli, lungo il sentiero che da Balme porta al Pian della Mussa per osservare, naso all’insù, lo sciame meteorico delle Perseidi. Al mattino, super risveglio con colazione al Rifugio Les Montagnards. A Balme (CN), www.brictour.it
E se volete godervi il panorama stellare con amici dalle lunghe orecchie, il Parco Orsiera vi aspetta con il suo “Asini sotto le stelle”. per festeggiare San Lorenzo, al Rifugio Toesca si trascorrono due giorni e una notte in tenda con gli asinelli, con tutte le comodità a portata di mano fornite dal rifugio. La notte luccica di stelle e le cicale riempiono l’aria di suoni. Ad ammirar le stelle cadenti insieme a voi gli asinelli, compagni fedeli delle vostre passeggiate e valido aiuto per superare i momenti di difficoltà e le salite più impervie! La notte stellata, ça va sans dire, si trascorre in tenda, ma c’è la possibilità di dormire anche in rifugio. Parco Orsiera Rocciavré, www.lacompagniadellasinello.it

Paradisia mon amour
Nel Parco Nazionale del Gran Paradiso c’è un magico giardino botanico: si chiama Paradisia e si trova in quell’angolo meraviglioso di Valle d’Aosta che è la Valle di Cogne, in frazione Valnontey. lì questa estate la Fondation Grand Paradis organizza tante belle attività adatte ai pargoli e interessanti anche per i genitori. I pomeriggi naturalistici alla scoperta delle piante officinali e spontanee e delle loro magiche proprietà curative e culinarie sono ideali per i bambini da 5 a 13 anni. Il laboratorio si chiama “Magiche erbe di montagna”, costa 5 euro a persona. E perché non pensare anche alla musica all’aria aperta? “Musica al parco” è un originale laboratorio musicale in alta quota: propone un primo approccio alla musica d’insieme per bambini dai 6 agli 11 anni. Bello scoprire come ticchettano, suonano, tonfano e frusciano i vari elementi naturali presenti nel bosco (pigne, rami, pietre) e infine formare un’orchestrina che si esibirà in un concerto en plein air. Costo: 5 euro a persona. Le più leggiadre creature del bosco sono le svolazzanti protagoniste dell’attività “Sfarfallando”, alla scoperta della vita delle farfalle, delle piante e dei loro fiori preferiti. Adatta a bimbi e ragazzini dai 5 ai 13 anni, si conclude in un mare di disegni colorati e sfarfallanti. Costo: 5 euro a persona. Giardino Botanico Alpino Paradisia – frazione Valnontey – Cogne (AO). Per informazioni e prenotazioni: Fondation Grand Paradis, tel. 0165 75301.

Tenera è la notte
Per vivere un’estate piena assaporandone ogni attimo, anche nelle ore dopo il tramonto, tornano le emozionanti passeggiate notturne alla scoperta della vita notturna e crepuscolare degli abitanti dei nostri boschi. “Nel parco al chiaro di luna”si svolge nella splendida cornice del Parco Naturale dei Tre Denti e del Freidour a Cumiana. Nelle ore che seguono il tramonto l’atmosfera del parco è ricca di emozioni fatte di silenzio, di odori o del verso improvviso di qualche animale selvatico. Un luogo perfetto per imparare a respirare la notte e sentire il senso di appartenenza alla natura. Un’esperienza ancor più perfetta se avviene un fortuito incontro con gli animali che popolano il parco: caprioli, cinghiali, volpi, tassi, allocchi e molti altri.
Per informazioni e iscrizioni: cell. 349 7157613, daniele_barreca@yahoo.it

[Marta Vitale Brovarone]

Iscriviti alla newsletter

X