Obesità infantile. La situazione più seria in Campania

La questione dell’obesità infantile, sta diventanto sempre più seria e drammatica. Sebbene molti non considerino questo un problema, ci troviamo davanti ad una vera e propria epidemia.

Campania maglia nera.
Stando ai dati del Ministero dell’Istruzione e di quello della Salute per il 2015, sembra chiaro come il triste record della presenza di bambini obesi spetti alla Campania. I numeri sono questi: quasi 104.000 bambini sovrappeso, 82.000 obesi e circa 23.000 severamente obesi. Questo vuol dire che il 6% circa dei bambini tra i 6 e gli 8 anni soffrono di gravi problemi legati al peso.

Nel parlare di obesità non si parla solo di questioni estetiche, ma di vera e propria malattia. Nel lungo periodo i problemi che possono insorgere sono numerosi, quelli che sono stati bambini obesi molto probabilmente diverranno adulti obesi (col rischio poi di diventare a loro volta genitori di bambini con problemi di peso). Questo comporta tutta una serie di patologie metaboliche, cardiache e più probabilità di soffrire di diabete.

Le cause
Due sono principalmente le cause dell’obesità infantile: dieta errata e scarso movimento. Non ci si pone il problema di cosa e quanto far mangiare i bambini, si tende a “imbottirli” di prodotti eccessivamente raffinati, grassi, calorici. Al contempo non si presta sufficiente attenzione all’attività fisica che per alcuni è totalmente assente (in auto da casa a scuola, pomeriggi davanti a tv e pc). Sembra poi che il tasso di obesità sia strettamente legato alla condizione sociale.

Le soluzioni
Sicuramente l’informazione. Insegnare a mangiare meno e meglio, a muoversi di più e a condurre stili di vita più sani, far passare il messaggio che essere obesi è una malattia e che è necessario curarsi.

Il resto dell’Italia
Se la Campania è la maglia nera, le altre regioni del Sud non sono messe meglio, le percentuali più alte di bambini obesi si trovano infatti in Puglia, Sicilia, Calabria, Basilicata e Abruzzo. Salendo sembra migliorare, i più virtuosi sono i bambini delle regioni e delle province montane, come Valle d’Aosta, provincia di Bolzano e Trentino.

Iscriviti alla newsletter

X