Metti un giorno a Cheese… con mamma e papà

A 6 come a 40 anni sperimentare e mettere le mani in pasta è una delle esperienze più divertenti e interessanti che si possano fare. Al centro della filosofia di Slow Food c’è da sempre la curiosità di scoprire prodotti, ricette e tradizioni e di incontrare chi, con il suo sapere, ci permette di arricchire le nostre conoscenze. Non è sempre facile farlo, perché siamo spesso più distanti dai luoghi e dalle persone che producono i cibi e la quotidianità che viviamo non ci è d’aiuto.
La proposta di Slow Food a bambini e adulti che desiderano tornare ad apprezzare il sapore vero di ortaggi, formaggi e altri cibi squisiti, ma che a volte risultano troppo “forti” al palato, è un vero e proprio “allenamento”: allenare i sensi, a partire da quelli dei nostri figli, attraverso semplici attività quotidiane, introducendo continuamente nuovi gusti e sapori, stuzzicando appetito e attitudini da detective del gusto. Via libera a visite in fattoria e chiacchiere con i contadini al mercato, acquisti diretti in azienda e piccoli laboratori di cucina. Questo mese c’è una buona occasione per scoprire, gustare e lasciarsi guidare dai profumi inebrianti e decisi delle migliaia di formaggi che invadono le vie di Bra (CN) dal 20 al 23 settembre in occasione di Cheese. Non si tratta del classico evento in cui coniugare i pargoli con gli assaggi è impossibile, anzi, grazie agli appuntamenti pensati per le famiglie, genitori, nonni e parenti possono passare una giornata piacevole tra le bancarelle e partecipare agli appuntamenti pensati appositamente per loro. Saranno i vostri bimbi a portarvi per mano a Di che pasta sei?, un divertente e goloso passatempo per imparare a fare la pasta ripiena, dagli agnolotti ai classici plin, mettendo in gioco abilità manuali e ragionando sulla sostenibilità dei più tipici primi piatti italiani. La maggior parte di queste preparazioni, infatti, è realizzata tradizionalmente riutilizzando gli avanzi del giorno prima.
I bambini che vanno già a scuola possono sfidare i propri compagni di classe con la Caciotta al tesoro: la più classica delle gare diventa un percorso a tappe alla scoperta di formaggi, latti, animali, sapienze, mestieri e artigiani. Un tesoro inestimabile presente in ogni angolo d’Italia. Attraverso prove, indovinelli e interviste, i contendenti devono scovare gli indizi che di tappa in tappa portano alla soluzione finale: i formaggi dei Presìdi Slow Food italiani. Un modo divertente per conoscere i territori e la filiera di produzione del formaggio e per imparare a scegliere quelli più buoni, puliti e giusti.

Cheese 2013: “Di che pasta sei?”

Sono tre gli appuntamenti in programma a Bra, tra gli stand di Cheese, per genitori, scuole e bambini tra i 6 e i 16 anni.

Plin con ripieno di formaggio, patate, zucchine e porri
Quando: sabato alle ore 11 e domenica alle ore 15
Dove: prenotazioni sul sito o allo stand Slow Food
Prezzo: adulti – 5 euro per i soci, 10 per non soci bambini – gratuito per i soci, 5 euro per non soci

Agnolotti dolci con robiola, noci e miele
Quando: sabato alle ore 15 e domenica alle ore 11
Dove: prenotazioni sul sito o allo stand Slow Food
Prezzo: adulti – 5 euro per i soci, 10 per non soci bambini – gratuito per i soci, 5 euro per non soci

Caciotta al tesoro
Quando: venerdì e lunedì alle ore 9.30; 11; 12.30; 14
Dove: partenza dallo stand Slow Food
Prezzo: 20 euro a classe
Prenotazioni sul sito www.slowfood.it

[Elisa Virgilito]

Iscriviti alla newsletter

X