Parco giochi da sogno? Bosco delle sfere e Giardino Incantato in Austria

Siete alla ricerca di un posto in cui trascorrere una vacanza indimenticabile con tutta la famiglia?
Ecco due parchi di divertimento capaci di farci rivivere le emozioni dell’infanzia e insieme sorprenderci con le loro attrazioni! Seguiteci sulle montagne austriache prima nel parco giochi il Bosco delle sfere e poi nel Giardino Incantato.

Il Bosco delle Sfere

Il Bosco delle Sfere è un parco giochi a impatto zero nel quale il divertimento nasce dalle leggi dell fisica. A Tulfes, vicino a Innsbruck, a 1.560 metri di quota, c’è un posto ideale per passare le vacanze in famiglia in mezzo alla natura.
Si tratta di un parco giochi di 700 metri quadrati tra le montagne di Hall-Wattens in Austria.
La Kugelbahn, la pista da biglie in legno più grande al mondo, è l’attrazione principale.
Percorre oltre 500 metri con diverse altitudini, facendosi strada fra pini, abeti bianchi e rossi di alta montagna.

Il Bosco delle Sfere non entusiasma solo i bambini, ma anche gli adulti. Impossibile non divertirsi facendo scivolare le grandi bocce in legno lungo il percorso fatto di tronchi, tra case sugli alberi, funi, stazioni gioco, postazioni sospese nel bosco!
Nel parco tutto è realizzato con legno del territorio: le biglie, la pista, la casa sugli alberi, tutte le altre attrazioni e persino le sdraio della zona relax. Il pino cembro tipico del territorio è stato lavorato con la manodopera a km zero degli artigiani locali, che hanno offerto gratuitamente la loro abilità. Oltre 600 ore di lavoro sono servite per realizzare un’opera ecosostenibile, immersa nella natura.

Bosco delle sfere

Non solo divertimento

Il Bosco delle Sfere è un vero e proprio laboratorio didattico nella natura. L’ente turistico di Hall Wattens mette a disposizione degli gli ospiti un “kit del perfetto fisico”. Inoltre è possibile partecipare a workshop all’aria aperta sulle leggi della natura e della fisica.
Mentre i bambini si divertono con la pista delle biglie, i genitori possono rilassarsi nella terrazza naturale di fronte al massiccio Karwendel, oppure nel rifugio Gasthof Halsmarter. La baita comprende anche un’area giochi per i bambini più piccoli e un’accogliente terrazza dove fare uno spuntino a base di prodotti tipici della tradizione austriaca.

La stagione del Bosco delle Sfere si apre a giugno e si conclude a ottobre. Le attività del parco sono aperte ogni giorno dalle 9 alle 16.30. L’ingresso al parco è libero e gratuito. Le palle di legno, invece, si possono ritirare alla stazione centrale dell’impianto di risalita, pagando un piccolo costo per il noleggio.

La Torre di Cristallo nel Giardino incantato

Un magico mondo di cristallo ci aspetta a Wattens: non chiamatelo solo parco giochi! Una montagna incantata che nasconde tanti segreti. Vere e proprie opere d’arte create con i cristalli da artisti di fama internazionale. I bambini non vedranno l’ora di attraversare la cascata d’acqua per entrare nel Gigante dagli occhi di cristallo, pronto a incantarli con le sue “Silent Light”, le Camere delle Meraviglie. Poi ancora tantissime attrazioni, dall’albero di cristallo, “Into Lattice Sun”, opera dell’artista sudcoreana Lee Bul, “Studio Job Wunderkammer” del duo di designer Studio Job, il mondo arcaico di “Eden” e “Timeless”, che racconta la storia di Swarovski.

Un crescendo di emozioni: dalla straordinaria atmosfera del Duomo interamente di cristallo, al bizzarro teatro meccanico Mechanical Theatre, alla suggestiva Sala blu. Ancora paesaggi immaginari ricchi di tesori segreti.
I bambini potranno partecipare al Tour del Gigante, una caccia al tesoro alla scoperta del cristallo.
Il divertimento continua poi nel giardino, un’area di 7,5 ettari con uno spazioso parco giochi all’aperto, dove i piccoli ospiti potranno scivolare, correre e rotolare.

Giardino incantato

Tante sorprese per i piccoli ospiti

I Mondi di Cristallo Swarovski regalano un’altra meravigliosa sorpresa: la Torre di cristallo, ideata dallo studio di architettura Snøhetta. Una struttura che si sviluppa su quattro livelli sovrapposti, collegati tra loro tramite una rete da arrampicata, dalla quale raggiungere 14 metri di altezza. La salita sulla rete sarà davvero irresistibile tra salita e oscillazioni, fino a sentirsi quasi sospesi nell’aria.
La facciata della torre è costituita da 160 sfaccettature cristalline diverse che richiamano la storia di Swarovski. La sera lo spettacolo è ancora più bello perché la torre illuminata completa i riflessi della Nuvola di Cristallo, un’installazione di 800.000 cristalli fluttuanti, progettata da Andy Cao e Xavier Perrot, e della Vasca a Specchio.
E se i bambini non sono ancora stanchi? Nessun posto è migliore per giocare a nascondino del misterioso labirinto allestito nello spazioso giardino.
Che aspettate a fare le valigie?

Indirizzo

Tulfes (Austria)

Iscriviti alla newsletter

X