Grotte di Toirano – Toirano (SV)

Dai sette millimetri del Nyphargus, minuscolo crostaceo preistorico che sopravvive nei laghetti della grotta, agli otto metri di concrezioni nella sala del Pantheon, tutto nelle grotte di Toirano merita una visita. La gita è a dimensione di famiglia, purché non abbiate bambini troppo piccoli e poco abituati a camminare. Le grotte di Toirano distano un paio di chilometri dal centro del paese e si raggiungono in macchina. Il percorso, di un chilometro e mezzo, è alla portata di tutti; la visita è sempre guidata e dura poco più di un’ora. Si inizia con la Grotta della Strega (più nota come Grotta della Bàsura), la più famosa e la più spettacolare. Si incontra l’Ursus Spelaeus, un orso preistorico che per millenni ha vissuto all’interno della caverna. Si osservano stalattiti e stalagmiti, le impronte inequivocabili di uomini della preistoria e il Laghetto, dove ancora oggi vive il Nyphargus incolore e cieco. A seguire il Cimitero degli orsi, un abbondante deposito di ossa e la Grotta di Santa Lucia, che si raggiunge attraverso una galleria di 110 metri a senso unico: qui si trovano formazioni molto simili a coralli e una splendida stalagmite ricoperta di cristalli di aragonite. Tornando a Toirano si può visitare il centro storico e il Museo Etnografico, il cui biglietto è compreso nel prezzo di ingresso.

 
Grotte di Toirano
Grotte di Toirano – Toirano (SV)
Tel. 0182 98062
www.toiranogrotte.it

Iscriviti alla newsletter

X