MU-CH Museo della chimica. Parola d’ordine: sperimentare

da | 15 Ott, 2022 | Arte e Cultura, Dove Andare

Entrare in una bolla di sapone, far suonare una panchina e creare un mini impianto solare. Provare per credere e imparare: questo è il MU-CH Museo della chimica a Settimo Torinese

Avete presente lo sguardo stupito e eccitato dei bambini che assistono o provano un esperimento? Bene, è quella l’aria dei bambini e delle bambine che entrano negli spazi dell’ex Siva a Settimo Torinese (la fabbrica in cui lavorò Primo Levi), che dal 1° luglio scorso ospitano il il MU-CH | Museo della Chimica, il museo interattivo dedicato alla chimica.

Primo in Europa

Il MU-CH è il primo museo d’Europa che propone un percorso interattivo dedicato alla chimica. Ed è interattivo davvero, dall’entrata all’uscita, per permettere ai bambini di provare, creare, osservare con le proprie mani e i propri occhi. La struttura nasce proprio dalla volontà di creare un luogo che sia d’incontro e di scoperta, in cui grandi e piccini possano fare un’esperienza immersiva e coinvolgente nel mondo della scienza.

Una marea di esperimenti

Il cuore del museo, che ospita anche un Bookshop e una sala conferenze, è costituito da un grande spazio dislocato sui due piani dello stabile che accoglie 28 exhibit di chimica ed esperimenti analogici e digitali, che tutti i visitatori possono provare. L’esposizione è divisa in cinque zone dedicate a diversi argomenti da approfondire provando in prima persona e grazie alle installazioni interattive e didascaliche.

Il laboratorio scientifico e il Chemical bar

Bellissimo anche il C-Lab, un laboratorio scientifico specializzato, in cui si potrà sperimentare in sicurezza, guidati e accompagnati dal sapere esperto degli educatori. Lo sapevate ad esempio che un palloncino gonfiato a fiato esplode spruzzandoci sopra il succo della scorza di arancia? E avete mai provato a fare un vulcano in miniatura con bicarbonato, sapone liquido, aceto bianco e colorante? Qui si può!

Altra stanza affascinante anche per i più grandi visto l’allestimento elegante e rigoroso è il Chemical bar: un American-bar anni ’80 dove vengono serviti tutti gli ingredienti per provare… una reazione chimica, ovviamente non da bere!

museo chimica

Il Centro Levi

Grazie alla collaborazione con il Centro Levi, che ha appoggiato fin dall’inizio il progetto, è possibile visitare quello che fu l’ufficio di Primo Levi, allestito con video installazioni e alcuni panel per far conoscere la vita e l’opera del grande scrittore e chimico. Il MU-CH nasce infatti per riunire sotto il segno dell’innovazione e della formazione il passato industriale del territorio, rappresentato dall’ex Siva, e la storia culturale rappresentata dalla figura di Primo Levi.

Pubblicità
Pubblicità

I più letti

I più letti

Non chiamateli capricci!

Come affrontare queste espressioni di emozioni forti, che ancora chiamiamo “capricci”? Lo spiega Silvia Iaccarino, formatrice e psicomotricista