Otto consigli per festeggiare Capodanno con i bambini

Come festeggiare Capodanno quando si hanno bambini piccoli? Evitiamo alcuni classici errori per arrivare a mezzanotte in modo facile e divertente

La tradizione vuole che sia una delusione, la grande festa di Capodanno. Quella su cui tante aspettative si erano riposte. Con i bambini presenta tali insidie da porsi sul serio la domanda: festeggiamo o facciamo finta che sia un giorno qualsiasi?

Ma noi genitori siamo festaioli e l’idea di passare San Silvestro con minestrina, copertina e nanna presto, un po’ ci rattrista.

Come raggiungere la mezzanotte senza che la combinazione di adulti nervosi e bambini fuori controllo mandi tutto il divertimento in fumo? 

Otto consigli pratici

A casa è meglio. Nostra o di amici tolleranti che sia, non si deve stare fermi e seduti troppo a lungo e neanche passare la serata a vigilare sulle intemperanze dei kids.

Preparazione. Il genitore avveduto si muove in anticipo e prepara cibi, bevande, addobbi scintillanti il giorno prima, così non c’è stress dell’ultimo minuto.

La compagnia giusta. Nel numero giusto, proporzionato agli spazi. Le serate in 45 nel bilocale di montagna sono ad altissimo rischio, si sa.

Relax di giorno. La serata andrà più liscia se ci arriviamo riposati. Quindi non sovraccarichiamo i bambini di troppe attività, facciamo il riposino dopo pranzo e poi una bella passeggiata rilassante.

Cibi giusti. Ben distribuiti nel corso della serata. Non devastiamoci con un cenone micidiale che ci stenderà in un abbiocco impietoso, ma puntiamo su una cena veloce e leggera, con tanti bocconcini sfiziosi distribuiti nel corso della serata.

Un bel gioco tutti insieme. Se la tombolata di Capodanno ci pare frusta, troviamo qualche appassionante gioco da fare tutti insieme, adulti e bambini.

Viaggiare nel tempo. I bambini piccoli vogliono tanto celebrare il nuovo anno tra conto alla rovescia, coriandoli e bollicine ma non ce la possono fare a stare svegli e sani fino a mezzanotte. Celebriamo il Capodanno di un’altra zona del mondo. Per esempio, alle Canarie arriva un’ora prima!

Midnight camp. Nella casa in cui si festeggia c’è una bella stanza grande? Possiamo stendere per terra tanti sacchi a pelo e farne un provvidenziale “accampamento bimbi”. Dopo aver stappato lo spumante, i piccoli possono sonnecchiare lì e musica a palla per i grandi.

Let’s rock the party!

Iscriviti alla newsletter

X