Ceresole Reale: un’estate di eventi in alta quota

da | 12 Lug, 2022 | Dove Andare, Lifestyle, Outdoor, Viaggi

Ceresole Reale è il luogo ideale per le famiglie, quest’anno festeggia i cento anni del Parco Nazionale del Gran Paradiso con calendario ricco di attività

Circondato da vette maestose che si specchiano nelle acque cristalline del lago, Ceresole Reale è un paradiso per chi ama la natura e la montagna. 

Siamo nel cuore del Parco Nazionale Gran Paradiso, il regno indiscusso della fauna alpina – camosci, volpi, aquile, marmotte e stambecchi. Per vivere il parco ci sono tanti sentieri per tutti i tipi di visitatori, anche per le famiglie, che permettono di godere di panorami mozzafiato.

Nel regno dello stambecco

Ceresole Reale è la porta, sul versante piemontese, del Parco Nazionale del Gran Paradiso: gli itinerari escursionistici che attraversano il Parco sono centinaia, molti dei quali partono direttamente dal paese e sono raggiungibili senza usare la macchina.

Boschi, erte rocciose e ghiacciai circondano il Colle del Nivolet, uno dei siti naturalistici più belli d’Europa, splendido altipiano di torbiere e ambienti umidi a 2500 m di altitudine. Qui vivono stambecchi, camosci, marmotte, ermellini, volpi, uccelli migratori e stanziali, e possiamo ammirare specie floristiche rare, come i rododendri e le stelle alpine. 

Tra gli animali che vivono sulle vette e sull’altipiano, lo stambecco ha trovato qui il proprio ambiente ideale, tanto da diventare simbolo del parco. Al rapporto tra lo stambecco e l’uomo è dedicato il museo Homo et Ibex, nel Centro Visitatori del Parco, che propone ai visitatori un ricco programma di attività per imparare a conoscere gli affascinanti segreti della natura in compagnia dei guardiaparco.

Il Giro del Lago

Il lago di Ceresole è uno specchio d’acqua artificiale dal colore blu e cristallino, navigabile solo con mezzi non a motore. La passeggiata più conosciuta qui è il percorso ad anello, totalmente car-free, lungo le sponde del lago. Un’esperienza da non perdere per godere a pieno del contesto naturalistico e della sua diversità.

Il giro del lago è lungo quasi 8 km ed è l’ideale anche per chi ama correre e allenarsi. 

Salendo in alta quota, gli amanti del trekking possono rinfrescarsi nelle acque di laghetti più piccoli ma ugualmente incantevoli come il Lago Serrù, il lago di Dres e i laghetti di Bellagarda.  

Turismo sostenibile al centro

Ceresole si impegna da tempo nell’ambito del turismo sostenibile e promuove gli spostamenti senza auto, in pieno rispetto della natura. Per questo motivo rientra tra le 19 località che vantano del marchio di qualità della mobilità dolce “Perla alpina”.

Bus di linea collegano Ceresole da tutte le località della regione e servizi di trasferimento messi a disposizione dalle strutture ricettive vengono a prendere i visitatori nella stazione più vicina. 

La Navetta Nivolet, per raggiungere appunto il Colle del Nivolet, è attiva d’estate: permette di trasportare anche le biciclette ed è gratuita nei fine settimana da luglio a settembre.

Per coloro che decidono di raggiungere Ceresole in autobus, è possibile affittare in loco attrezzatura sportiva o biciclette.

Info utili

Per il rispetto dell’ambiente è assolutamente sconsigliato il campeggio libero. Aree camping accoglienti sono però a disposizione dei turisti, così come rifugi, B&B e hotel per ogni tipo di esigenza. 

Prima di un’escursione si raccomanda di consultare il sito delle previsioni meteorologiche dei comuni all’interno del parco: www.pngp.it/weather. 

Per gli amanti della bici, tutti i percorsi per le due ruote sono descritti su www.pngp.it/itinerari-bici.

Ceresole

100 anni di PNGP

Un ricco calendario di eventi previsti per l’estate, per celebrare la Natura, la cultura, la storia ma anche il futuro dell’area protetta, saranno organizzati dall’Ente Parco in collaborazione con i Comuni, le associazioni e le imprese del territorio.

Le iniziative hanno inizio il 17 giugno con una giornata di apertura dell’evento dedicato al centenario, che vede come protagonisti i Rifugi ai piedi del Gran Paradiso.

Un fine settimana per vivere la montagna a 360° con escursioni naturalistiche e l’ascensione alla cima del Gran Paradiso; testimonianze sull’alpinismo di ieri e di oggi; approfondimenti sui ghiacciai, i cambiamenti climatici e gli ecosistemi acquatici.

Chi sceglie il clima fresco di Ceresole ad agosto, non può perdere la giornata di festa dedicata agli ecosistemi acquatici prevista il 12 di agosto. 

Il programma prevede un’escursione guidata ai Laghi del Nivolet, attività per famiglie e bambini basata sull’osservazione delle molteplici creature che popolano le acque dei torrenti alpini.

Ma il momento clou della giornata sarà alla sera, con le fontane luminose sul lago di Ceresole e uno spettacolo di giochi d’acqua.

Una serata di festa sull’acqua e dell’acqua per celebrare la bellezza e l’importanza di questo elemento naturale.

Per calendario completo degli eventi e informazioni: https://www.pngp.it/100anni

Park to Park

Ceresole Reale è protagonista anche dell’evento di apertura della rassegna Park to Park, organizzata nelle aree protette italiane per festeggiare i due parchi nazionali centenari, ovvero quello del Gran Paradiso e di Abruzzo, Lazio e Molise, con un weekend ricco di iniziative.

Gli appuntamenti avranno inizio venerdì 24, con un concerto-spettacolo pomeridiano a cura della Compagnia Bagini-Carlone, della rassegna di teatro Natura “Gran Paradiso dal vivo”, quest’anno alla sua quarta edizione sul versante piemontese del Parco.

Sabato 25 giugno è la giornata dedicata all’animale simbolo del Parco, lo stambecco, alla cui storia, tecniche di ricerca e azioni di tutela è stato dedicato il centro visitatori all’interno del complesso ottocentesco dell’ex-Grand Hotel di Ceresole Reale.

In mattinata le Guide del Parco accompagneranno in escursioni alla scoperta dello Stambecco, per imparare a distinguere i maschi dalle femmine, gli adulti dai giovani, osservare il loro comportamento. Terminata l’attività, durante il pomeriggio è previsto l’incontro con il Direttore del Parco, Dr. Bruno Bassano, responsabile da più di 30 anni della ricerca scientifica e dei monitoraggi di questa specie.

La giornata si chiude con un concerto corale nell’ambito della rassegna “Alborada”, che darà il benvenuto, all’alba del giorno successivo, al coro Decima Sinfonia di Pescasseroli, rappresentanti del Parco Nazionale D’Abruzzo, Lazio e Molise. 

Domenica 26 giugno infine, si svolgerà una tappa della manifestazione ciclistica non competitiva Alpi4000, una randonnèe che, attraversando tutte le vallate alpine, porterà ciclisti provenienti da tutto il mondo dal Bormio attraverso 9 passi alpini, passando da Ceresole Reale fino al Colle del Nivolet.

Le attività sono gratuite grazie al sostegno del Parco Nazionale del Gran Paradiso.

Per informazioni: https://www.pngp.it/park2park

gran paradiso

Pubblicità
Pubblicità

I più letti

I più letti

Non chiamateli capricci!

Come affrontare queste espressioni di emozioni forti, che ancora chiamiamo “capricci”? Lo spiega Silvia Iaccarino, formatrice e psicomotricista