Goool!

Dopo aver vinto l’Oscar nel 2010 con Il segreto dei suoi occhi, quell’anno miglior film straniero, Juan José Campanella firma con Goool! il suo debutto alla regia in un film d’animazione. La storia trae spunto dalle Memorias de un wing derecho (Memorie di un’ala destra), racconto ambientato nel mondo del calcio, pubblicato nel 1982 dal vignettista argentino Roberto Fontanarrosa. Amedeo, il protagonista della storia, è un ragazzino timido che se la cava molto bene con il calcio da tavolo. Un giorno, nel solito bar dove passa le giornate a giocare, un suo acerrimo rivale, Grosso, lo sfida a una partita vera, in un campo da calcio reale e con giocatori di calcio a grandezza naturale. Preoccupato per il confronto, accorrono in suo aiuto i giocatori del biliardino che si animano e si trasformano in atleti in carne e ossa. La lavorazione del film ha richiesto più di sei anni e ha coinvolto centinaia di persone. Proprio come il calcio questo film è in grado di appassionare grandi e piccoli. In uscita anche nella sfavillante versione 3D.

[Mario Bettas Valet]

Iscriviti alla newsletter

X