I timbrini vegetali, un gioco da bambini

Non buttare via gli avanzi di verdura! Il fondo del sedano o dell’insalata, mezza patata e un pezzetto di peperone diventano un gioco!

Qualcuno ricorderà un semplice gioco-passatempo che ci faceva impazzire: si prende una patata, si taglia a metà e dalla polpa si ricava uno stampino a forma di cuore o di stella. Si riempie un piattino di tempera colorata e ci si mette a timbrare come se non ci fosse un domani.

Se volete trasformare questo gioco, perfetto per intrattenere i bambini in un pomeriggio di pioggia, in qualcosa di deliziosamente divertente, provate a timbrare usando altri vegetali.

Cosa serve per i timbrini vegetali

Patate, carote, fondi di sedano vanno benissimo, ma ci si può sbizzarrire anche con vegetali poco conosciuti. Il migliore di tutti? L’okra! E’ un peperoncino verde usato nella cucina mediorientale. Ha un sapore che richiama gli asparagi, non è piccante e la sua forma assomiglia a una bellissima stella. Si trova nei negozi etnici, ma anche dal fruttivendolo o al mercato, in qualche bancarella un poco più curiosa. 

Prendete usando una spugnetta per piatti, un tubetto di tempera e i vegetali tagliati a metà. Fogli, cartone, piatti di carta o una vecchia maglietta sono la base su cui timbrare. Pronti? Via! Si timbra! Osserviamo le forme curiose che vengono fuori.

timbrini vegetali lavoretti bambini

 

E se dopo i lavoretti vi avanza qualche okra? E’ un vegetale delizioso fritto in pastella, ma si può preparare in mille modi, seguendo tutte le ricette di asparagi e fagiolini. Chissà che i bimbi, dopo averci giocato, non abbiano anche voglia di assaggiarlo!

timbrini vegetali lavoretti bambini

Iscriviti alla newsletter

X