Addominoplastica post parto e liposuzione, quali risultati?

Ritrovarsi, dopo il parto, con un corpo che non è più quello di prima è comune alla maggior parte delle donne.

Ci vuole tempo, ginnastica, tanta acqua, dicono. Ma a volte non basta. E quando un difetto fisico pesa tanto da perdere la pace con se stesse, c’è la possibilità di un intervento estetico risolutivo.

“Chiamiamo l’intervento estetico post parto mommy makeover – racconta Daniele Bollero, chirurgo specializzato nella ricostruzione estetica -. E’ un modo di dire per comprendere una serie di procedure di body contouring che aiutano la donna a guardarsi e sentirsi meglio dopo il parto. In particolare, gli interventi propri delle mamme sono l’addominoplastica post parto per rimodellare l’addome che ha perso di tono, la liposuzione per rimuovere un eccesso di grasso che proprio non se ne vuole andare e la mastoplastica, per rialzare e rimpolpare il seno”.

A chi si raccomanda l’intervento chirurgico?

“L’intervento non è per tutte, ma per le donne che si sentono profondamente infelici del proprio aspetto fisico, che non si vogliono più bene. Con qualche precauzione. La pelle e, in generale, il corpo recuperano in fretta dopo il parto, quindi consigliamo di aspettare, di non aver fretta e di osservare come dieta e ginnastica riescono a rimodellare. Noi interveniamo solo quando la combinazione di tempo e cure non basta. In ogni caso, consiglio a tutte le mie pazienti di attendere di aver raggiunto il peso forma da almeno sei mesi”. 

Si tratta di veri interventi chirurgici, da affrontare con le dovute cautele. “Intervengo solo sulle donne che non vogliono più aver figli, sennò poi si ritrovano al punto di partenza e l’intervento non è servito a molto. In ogni caso facciamo sempre almeno un incontro approfondito prima di addominoplastica, liposuzione o mastoplastica. Chiedo alle pazienti di prepararsi una serie di domande, cerco di rispondere al meglio e di chiarire tutti i dubbi. Mostro loro le foto di interventi simili, i risultati, ma anche le eventuali cicatrici. Sono molto aperto, racconto dei benefici e dei rischi. Preferisco che vengano con il marito o il compagno, perché anche loro devono accettare il percorso e aiutare la partner nel periodo post operatorio”.

Quali i risultati dell’intervento estetico?

“Oltre al miglioramento estetico – prosegue il dottor Bollero – si ha un miglioramento dell’umore e della fiducia in sé che si riflette sulla sfera sociale e intima. Ci sono donne che non osano più andare in spiaggia o farsi vedere dal proprio marito senza vestiti e dopo l’operazione superano questi timori. Come dice un libro che amo molto, “Psicocibernetica” di Maxwell Maltz: ‘La bellezza è più profonda della pelle. Un chirurgo estetico non altera soltanto l’aspetto di una persona, ne cambia l’animo’. Il legame tra mente e corpo è importante ed è questo a rendere gratificante il mio lavoro. Le mamme dopo l’intervento si sentono davvero meglio, ritrovano se stesse”.

Iscriviti alla newsletter

X