Dal 2 febbraio è vietato fumare in auto con i bambini

A partire da domani, 2 febbraio, entreranno progressivamente in vigore una serie di nuove regole sul fumo, sui i posti dove poter fumare e la vendita di sigarette e tabacco.

L’obiettivo: ridurre i rischi e il numero di fumatori
Questo pacchetto di norme, approvato e pubblicato a gennaio sulla Gazzetta e ora finalmente attive, hanno lo scopo di salvaguardare la salute delle persone più a rischio, specialmente anziani, bambini, donne in attesa e giovani. Per questo motivo le azioni saranno su diversi livelli; si parte con le immagini choc sui pacchetti di sigarette, tabacco per pipe e tabacco da arrotolare. Su queste confezioni immagini e scritte sui rischi del fumo, la speranza è distogliere quante più persone da questo vizio, specialmente i più giovani. In più anche i riferimenti per i centri che aiutano a poter smettere di fumare.

Attenzione e multe per i trasgressori
Per tutelare i più indifesi, il divieto di fumare si estende alle auto su cui viaggiano bambini e donne incinta, inoltre stop al fumo all’aperto in quei luoghi come ospedali, specialmente in prossimità dei reparti di ostetricia, pediatria e ginecologia.
Tante le sanzioni previste, si arriva fino a 3000 euro per la vendita di sigarette a minori, da domani poi multe per chi getterà mozziconi e sigarette a terra.

Iscriviti alla newsletter

X