Il Club dei giocattoli: arriva a Milano il primo servizio di toy sharing

Un pacco a sorpresa direttamente a casa ogni mese per divertirsi con giochi sempre nuovi, ma senza sprechi. È il servizio offerto da “Il club dei giocattoli”, il primo servizio di toy sharing italiano attivo dal mese di marzo a Milano, Monza e provincia.

L’idea: ridurre costi e ingombri in casa

A lanciarlo, Milvia Bonvicino e Alessandra Garini, esperte di marketing, colleghe, amiche, mamme di 3 bambini piccoli in due. “Con l’arrivo dei nostri bimbi ci siamo trovate a fare i conti con il problema della casa piena di giochi spesso inutilizzati. Eppure, siamo entrambe fan dei giocattoli, che rappresentano lo strumento migliore per incuriosire i più piccoli e far scoprire loro cose nuove”, racconta Milvia. Da qui, l’idea: offrire un servizio che metta a disposizione delle famiglie giocattoli sempre e diversi, da 0 a 12 anni, riducendo costi e ingombro in casa.

 

Diverse le formule disponibili

C’è l’abbonamento mensile a tariffa fissa, con il quale ricevere a casa un kit da 1 a 3 giochi a sorpresa. C’è l’ordine di giocattoli da catalogo con tariffa di due settimane. Il tutto, con i consigli di un team di neuropsicologhe dell’età evolutiva che suggeriscono i giocattoli più adatti a seconda dell’età e delle preferenze del bimbo. Al termine del periodo, i giochi si restituiscono con la possibilità di noleggiare un nuovo kit. Per chi lo desidera è possibile acquistare i giochi di cui i bambini non possono proprio più fare a meno. Le due mamme milanesi hanno messo a punto la formula del noleggio in chiave sharing fino a farne la loro attività principale. “Il club dei giocattoli è entrato a far parte dell’incubatore Speed MI Up dell’Università Bocconi di Milano. “In questo momento – spiegano – il servizio è attivo solo nel milanese, ma puntiamo a espanderci a livello nazionale personalizzandolo il più possibile sulla base delle richieste che ci arriveranno dai genitori”.

Iscriviti alla newsletter

X