Piccoli onnivori? Utopia, a meno che…

Nei bei tempi andati della gravidanza ci si immaginava un futuro di piatti sani e vitaminici divorati da lupacchiotti famelici. Ingenui! La realtà ci gabba un’altra volta, ed eccoci di fronte all’ennesima accoppiata pasta al pomodoro+cotoletta, con genitori che inseguono piccoli inappetenti brandendo la forchetta, ogni tentativo di varietà in tavola respinto con il naso all’insù.

Esperti nutrizionisti dicono che l’educazione al gusto inizia già nel pancione, con un’alimentazione materna molto varia. Non ci sentiamo affatto di appoggiare questi prematuri tentativi di colpevolizzare le madri, ché di sensi di colpa ne abbiamo già abbastanza. Spostiamo invece l’attenzione su bambini già svezzati: cosa possiamo fare per renderli onnivori felici?

– Il piatto è bello perché è vario: ovvero, portiamo in tavola cibi sempre diversi cucinati in modo diverso. Prima o poi ci azzeccheremo!

– Il gusto in un assaggio: i bambini non devono per forza amare i piatti che si trovano davanti, ma un bocconcino lo devono provare;

L’insistenza non paga: perché riproporre allo sfinimento i broccoletti, quando non piacciono ed esistono pure i piselli, le carote, i fagiolini?

Arginare le ansie: troppi genitori si fanno prendere dal panico quando i figli mangiano poco. Così le provano tutte: premi, ricatti, moine e il cibo si carica di troppe emozioni;

No agli snack (soprattutto se malsani): e poi non vi chiedete perché snobbano la frittata – dopo uno spuntino a salamelle e salatini con il wurstel!

– La condivisione è bella: i bambini a scuola mangiano tutto e a casa solo riso in bianco. Facciamo che anche a casa si mangia quel che c’è senza menu speciali per ogni componente della famiglia?

– Insieme ai fornelli: fin da quando sono piccoli, facciamoci aiutare nella preparazione dei pasti. Lavare le verdure, impastare, fare piccole polpette sono attività piacevoli. E il cibo è più appetitoso se l’ho fatto io!

– Silenzio e chiacchiere: perché il momento del pasto sia piacevole evitare telefonini, televisione accesa, polemiche. A tavola insieme è bello: relax!

 

Iscriviti alla newsletter

X