Earthink Festival 2018: io sono il posto in cui vivo

Rassegna ispirata e incentrata su tematiche quanto mai attuali come l’eco-sostenibilità e l’attenzione ai beni comuni, l’Earthink Festival parla della cura del pianeta attraverso l’espressione artistica.

Giunto alla settima edizione, l’Earthink Festival mantiene negli anni il proprio obiettivo: servirsi delle arti performative e della cultura come mezzo per sensibilizzare la salvaguardia dell’ambiente.

Tagline 2018 è #IO SONO IL POSTO IN CUI VIVO: un “mantra” fondamentale per accrescere la consapevolezza e promuovere le buone pratiche per preservare in prima persona, anche grazie a piccole e semplici azioni quotidiane, la realtà e le risorse naturali a disposizione.

Promossa da Tékhné Teatro e con GG Giovani Genitori proud media partner, la kermesse si svolge dal 21 al 23 settembre negli spazi dell’Housing Giulia in via Francesco Cigna 14 L a Torino.

Una programmazione multidisciplinare e accessibile a un pubblico eterogeneo, quella dell’Earthink Festival 2018, che spazia tra prosa, circo, danza e musica, con artisti provenienti da tutta Italia.

GG 21 set earthink festival 2018 2

Earthink Festival 2018: un programma che non dimentica i bambini

Il denso cartellone dell’Earthink Festival 2018 propone appuntamenti che si rivolgono a grandi e piccini, per parlare a tutte le fasce d’età.

I bimbi saranno incantati dal luna park d’artista di Di giostra in giostra (il 23 alle 15), macrospettacolo di microperformance con un innovativo format che stravolge il rapporto tradizionale tra artista e spettatore: il pubblico non è sotto al palcoscenico, ma itinerante, accanto ai performer.

Inoltre, YEPP propone (il 22 alle 15.30) dei workshop teatrali rivolti ai giovani del quartiere (e non), e di giochi e letture dal testo di Gregory Bateson, Verso un’ecologia della mente.

Per il pubblico dei più grandi, due spettacoli da non perdere sono “Mamma a carico: mia figlia ha novant’anni” (il 21 alle 19) in cui l’attrice Gianna Coletti, attraverso una storia vera e personale, tratta il tema del caregiving dei figli verso i genitori e il conflitto famigliare, a tutte le età; e “Pale Blue Dot – Pallido Pallino Blu” (il 21 alle 21.30) sul destino della sonda Voyager 1 e del suo creatore, con Andrea Brunello.

Tra le attività di approfondimento si segnala l’incontro /dibattito sull’alimentazione sostenibile (il 23 alle 11), cui intervengono Tamio Yagisawa, naturopata e bioterapeuta giapponese, Egidio Dansero, docente di geografia economico-politica dell’Università di Torino, e Enrico Nada di Novacoop. Il tutto seguito da un pranzo degli scarti realizzato in collaborazione con Hub multiculturale Cecchi Point.

Il programma completo dell’Earthink Festival 2018 è disponibile su www.earthinkfestival.eu.

Fascia d'età

Gravidanza - Da 0 a 2 anni - Da 3 a 5 anni - Da 6 a 12 anni - Da 13 a 18 anni - Adulti

Prezzo

Da 1€ a 10€

Iscriviti alla newsletter

X