Con le barchette per laghetti e fontane, a Torino e dintorni

da | 10 Mag, 2021 | Dove Andare, Outdoor

Che ne dite di una gara con le barchette di carta o telecomandate? Ecco dove andare a divertirsi a Torino e dintorni

La voglia di acqua, mare e piscina inizia ad essere tanta; ma al momento dobbiamo accontentarci. Che ne dite di fare una bella gara di barchette di carta o telecomandate? Torino è piena di specchi d’acqua, fontane o laghetti, che si prestano bene al gioco. Vediamo dove andare!

Equipaggiamento: costruire le barchette

Le opzioni sono due: rispolverare la barca telecomandata (sembra banale ma guidare macchine e barche con il telecomando in qualche modo sviluppa la mobilità fine, il coordinamento, la consapevolezza dello spazio e dei tempi) oppure costuirne di nuove, personalizzate.

Oltre alle classiche barchette di carta, che in acqua non hanno vita lunga, se ne possono realizzare anche con due o tre tappi di sughero legati insieme, zattere su bastoncini di legno assemblati vicini tra loro, su tappi di barattoli o da costruire con i bastoncini di gelati e ghiaccioli. Sbizzarritevi  poi con le vele e bandierine, di carta o stoffa, e che la regata abbia inizio. Attenzione però, ricordatevi sempre di recuperare le barchette, e non lasciare nulla in acqua: vogliamo divertirci ma non a discapito dell’ambiente.

Al giardino roccioso 

Il giardino roccioso del Valentino ha un poetico ruscello in mezzo a prato, aiuole, fiori e panchine artistiche con installazioni. Il ruscello parte dall’ingresso della rotonda di corso Raffaello e arriva fino al castello medievale. Ci sono diverse pozze, non grandissime ma della dimensione ideale per le barchette. Occhio solo alle cascatelle, alla corrente e ai punti di scolo.

Per il resto, scegliete quella che più vi piace o provate a partire dalla sorgente per scendere fino al punto di arrivo. Sempre al Valentino c’è la grande fontana dei dodici mesi oppure la fontana, un po’ più piccola, all’altezza delle giostre, dell’area gioco e degli attrezzi da palestra.

giardino roccioso

Il laghetto di Italia ’61

Al parco Italia ’61, nei pressi di piazza Bengasi, c’è un vero e proprio laghetto, pieno nella stagione calda. Qui ci sono alcuni scivoli di accesso (attenzione che sul bordo si scivola!) per poter mettere in acqua barchette di ogni tipo.

Il laghetto è piuttosto grande quindi più adatto alle barche telecomandate che a quelle fai da te che potrebbero rimanere disperse al largo. Solo un accorgimento: controllate che le batterie siano ben cariche, perchè recuperare una barca rimasta a secco in mezzo al lago potrebbe essere impresa ardua.

barchette torino

I laghetti della Pellerina 

Il Parco della Pellerina è un parco molto grande che si estende per circa 837.000 metri quadrati. È  attraversato in diagonale dalla Dora Riparia e ha, dal lato di corso Regina tre laghetti, uno grande, uno piccolo e uno stagno. I primo due sono abitati da tartarughe, anatre, folaghe, aironi; quindi vediamo di non essere troppo invasivi, molesti e di disturbo. Diversamente, questi tre specchi d’acqua possono essere una splendida location per una regata di barchette, in uno splendido contesto di natura e relax. 

laghetti torino

Laghetti a Falchera

Uno dei grandi cantieri di Torino sembra essersi concluso e dopo quasi cinque anni di lavori ha da poco aperto al pubblico il Parco Laghetti Falchera a nord della città. Circa 430mila metri quadri di terreno che ospita gli orti urbani già assegnati; e, all’altezza di via degli Ulivi, un’area attrezzata con panchine, tavoli e fontanelle; una zona con giochi; ma anche campetti da calcetto e pallacanestro, uno skate park e un’area cani. Qui le barchette possono esplorare i laghetti del parco, appunto, o navigare lungo i canali a cielo aperto recuperati per l’irrigazione dei campi limitrofi. Il Parco è raggiungibile in bici su ciclabile.

barchette torino

Il giardino acquatico di parco Dora

Una location molto scenografica è quella del parco Dora, icona della Torino post industriale. L’area più occidentale si sviluppa in corrispondenza delle acciaierie Fiat ed è collegata al resto del parco da una passerella che scavalca via Borgaro. Questa area ospita un giardino acquatico urbano, con vache in piano, piccole e delimitate assolutamente perfette per far galleggiare le barchette.

barchette torino

Le vasche di piazza d’Armi

Fronte stadio, il giardino di piazza d’Armi è comodo per i bambini, anche per quelli dotati di mezzi acquatici. Le vasche a livello del pavimento sono abbastanza grandi e vanno benissimo per le barchette. Intorno tanto prato!

piazza d'armi

 

Pubblicità
Pubblicità

I più letti

I più letti

In vacanza sui vulcani

I vulcani sono irrequiete montagne che affascinano grandi e piccini, mete ideali per una vacanza originale

Bambini aggressivi: che fare?

Come riconoscere e gestire un eccesso di aggressività? Gestire i bambini aggressivi mette tutti in difficoltà: i consigli delle psicologhe di Completamenti