A casa nostra: l’albergo di Rimini per nonni soli

In alcuni Paesi europei è una soluzione che già esiste. In Italia non poteva che essere la riviera romagnola a inaugurare la prima sede di questi alberghi per nonni soli. L’apertura è prevista a metà giugno e sono già tanti gli anziani che vorrebbero trasferirsi a tempo pieno.

Il progetto

Si chiamerà “A casa nostra” e sarà a metà tra un albergo e una casa di riposo per nonni soli. La onlus “A casa” sta investendo nella ristrutturazione del vecchio hotel tre stelle di Miramare (frazione di Rimini) i soldi ricevuti da una importante donazione. L’apertura è prevista per metà giugno. La casa si comporrà di 33 camere e ci saranno due piscine esterne. La retta richiesta sarà inferiore a quanto si paga nelle classiche case di riposo. L’obiettivo? Sconfiggere l’isolamento degli anziani soli.

Le attività

L’idea è dare uno spazio ai nonni e alle nonne che qui potranno trasferirsi per brevi e lunghi periodi o in modo permanente. Condividendo gli spazi, gli anziani potranno farsi compagnia, giocando a carte, ballando, durante i pasti e la sera o a bordo piscina. Due educatori organizzeranno le attività diurne e serali pensate su misura per i senior, e ai residenti verranno offerti tutti i servizi dalla mensa alla lavanderia. “Il progetto, commentano gli organizzatori, nasce con la volontà di dare una risposta definitiva agli anziani che abitano soli”. E sono già tantissime le persone che hanno fatto richiesta per trasferirsi nella casa di Rimini.

Iscriviti alla newsletter

X