Accompagno mio figlio in palestra e dormo. Si chiama Napercise, l’esercizio del pisolino

Che poi, diciamocelo, buona parte dei problemi dei genitori è legata alla mancanza di sonno

L’istruttore David Lloyd, a Londra, ha intervistato i genitori dei bambini che frequentano la sua palestra. “Siamo stanchi quando li accompagniamo”, è il commento più frequente. Così è nata la sperimentazione Napercise: una sala della palestra viene allestita con letti e temperature alte, per lasciare spazio di relax ai genitori, ma non solo.

Dormire poco toglie energia anche a chi si allena e a chi fa molte attività nella giornata. La mancanza di sonno inoltre aumenta la possibilità di soffrire di ansia e stress. Per questo il sonno non va sottovalutato, neanche in palestra. 

La sala per il sonno

La sperimentazione della palestra londinese si chiama Napercise ed è, semplicemente, l’esercizio del pisolino. Durante il corso, una sala viene allestita con letti. A ogni partecipante viene consegnata una mascherina per coprire gli occhi e una copertina. Durata della lezione: 45 minuti, che comprendono respirazione, rilassamento e dolce risveglio. Non si tratta solo di riposo, perché nella sala la temperatura è alta a sufficienza da garantire un certo consumo di calorie anche mentre si dorme.

L’idea: dai genitori ma per tutti

Dormire bene è fondamentale per il benessere psicofisico dell’individuo e i dati sul sonno paiono sempre più allarmanti. Lloyd ha intervistato gli iscritti alla palestra e ne è emersa una generale stanchezza. I genitori che accompagnano i figli in palestra sono molto stanchi. Il corso di pisolino è nato rivolto ai genitori, ma è aperto a chiunque ne abbia bisogno. E la buona notizia c’è: si fa anche in Italia, in alcune palestre della catena internazionale David Lloyd Clubs. A questo punto non c’è più ragione per non amare la palestra.

Iscriviti alla newsletter

X