Ayurveda e genitori: prima, durante e dopo

Nel nome è racchiuso il significato: Ayus (vita) e Veda (conoscenza).

L’Ayurveda è una medicina tradizionale utilizzata in India fin dall’antichità, diffusa ancora oggi nel sistema sanitario indiano. Aiuta a capire cosa ci fa bene e cosa male, a livello fisico, mentale e spirituale – spiega Cristina Minniti, medico chirurgo esperta in medicina ayurvedica -. Cura la salute con l’alimentazione, con prodotti naturali a base di piante, con terapie disintossicanti e con attività fisiche e di meditazione che portano a uno stile di vita sano”.

L’Ayurveda è un aiuto quando si diventa genitori? “Secondo l’Ayurveda il primo compito di un futuro genitore è fare in modo che il nascituro sia più forte e più sano di quel che si è. Prima di diventare genitori bisognerebbe prendersi cura di se stessi, con pratiche di disintossicazione o di rinforzo dei tessuti. È importante un supporto psicologico. La maternità è un fatto naturale per la donna, ma i padri spesso sono impreparati e si sentono soli di fronte al cambiamento”.

La gravidanza influisce sulla vita, sulla salute e sui comportamenti dei nascituri? “La vita di ciascuno di noi inizia al momento del concepimento. Per i primi 9 mesi il nostro universo è la pancia della mamma e tutto ciò che lei fa ci influenzerà in futuro. L’alimentazione, il comportamento, l’atteggiamento psicologico e mentale della madre sono determinanti per il feto, per il neonato e per l’adulto che diventerà. L’Ayurveda cura moltissimo l’alimentazione durante la gravidanza, favorendo l’alternarsi dei cibi a seconda dell’organo che si sta sviluppando. Nei primi mesi si consigliano i cereali, per esempio, convinti del fatto che anche il colore della pelle del piccolo dipenda dall’alimentazione della mamma”.

In Italia e nel mondo aumenta l’infertilità: perché? “Conduciamo una vita fuori dai ritmi della natura. Mangiamo cibo non sempre sano, lavoriamo a ritmi e orari assurdi, siamo stressati e ansiosi. Questo crea un disequilibrio del sistema neuro-endocrino-immunitario e influisce sulla formazione delle cellule riproduttive, creando nella donna un ambiente uterino non pronto a ricevere un embrione. Se la donna non è disintossicata e in perfette condizioni fisiche e psichiche, la natura la protegge, impedendo al suo corpo di avere un ulteriore dispendio di energia determinato dalla gravidanza”.

Cosa propone l’Ayurveda alle coppie che cercano o stanno per diventare genitori? “L’Ayurveda supporta prima, durante la gravidanza e dopo il parto. Valuta ogni singolo caso e propone terapie specifiche se ci sono problemi di infertilità. Offre consigli per concepire un embrione sano curando l’alimentazione e il corpo con attività fisica, yoga e massaggi personalizzati fino al parto. Segue infine le neo famiglie fino dalla nascita e favorisce una buona relazione tra tutti anche attraverso l’insegnamento del massaggio ayurvedico per il bambino”. Per informazioni: www.ayurvedicamente.com

[Alfonsa Sabatino]

logo giovani genitori footerFOLLOW US ON
Giovani Genitori

è la rivista dedicata alle famiglie eco e slow. Informazione fresca e il giusto sorriso per riportare notizie ed eventi utili, dedicati a entrambi i genitori e ai bambini dai primi anni di vita fino all'adolescenza.

Espressione Srl - P.iva 09319220019

Iscriviti alla newsletter

X