E se iniziassimo a pensare alle vacanze estive?

L’estate con le sue giornate lunghe, il sole caldo, le maniche corte e le serate all’aperto  sembra ancora lontanissima. E forse lo è, ma non abbastanza per non iniziare a pensare (e a programmare) le nostre vacanze. 
Quando si hanno figli ogni cosa si arricchisce di nuovi significati. Tutto si rivive con i loro occhi, tutto viene permeato del loro entusiasmo e della loro voglia di scoprire cose nuove. Soprattutto quando si tratta di qualcosa che aspettano tutto l’anno, come la fine della scuola e le vacanze estive .
Per i più piccoli la spiaggia è il luogo ideale per divertirsi, giocare, fare le prime amicizie
. Ed ecco quindi, per i genitori, la possibilità di riscoprire la bellezza di un castello di sabbia sul bagnasciuga o di un tuffo a bomba nelle onde. Certo, c’è anche il lato meno poetico del veder trasformato un luogo che un tempo era sinonimo di totale relax e tintarella in una serie di attività che comprendono vagonate di giocattoli da trasportare a spalla, creme solari da spalmare con tempestività, occhi aperti per assicurarsi sempre che tutto sia sotto controllo.

 

Bandiera verde

Non a caso, il più delle volte i genitori imparano ad apprezzare (magari anche a scapito della natura selvaggia o delle acque cristalline) le spiagge attrezzate, dotate di comfort e di servizi adatti ai bambini. Tutte cose che si trovano a Bibione, località turistica sempre più in voga nella costiera veneta, dove l’accoglienza è pensata per venire incontro, in particolare, a un pubblico di famiglie e di turisti provenienti dal centro Europa, particolarmente esigenti dal punto di vista dei servizi. Tante attenzioni in ottica family che hanno trasformato la cittadina in una delle culle italiane del turismo balneare baby friendly e in generale in una delle destinazioni più affermate della zona, con un tasso di occupazione alberghiera che lo scorso anno è stato del 91% (il dato migliore di tutta Italia). C’è più di un motivo, dunque, se Bibione è stata insignita anche quest’anno dai pediatri italiani della Bandiera Verde, riconoscimento ufficiale per il turismo che mette in primo piano i piccoli ospiti e che identifica le località balneari particolarmente adatte alle famiglie.

 

Una spiaggia baby friendly

Se il nostro paese può vantare chilometri e chilometri di splendide coste, non sono molti i luoghi dove tutto è così pensato a misura di bambino e – di conseguenza – anche di genitore. In primo luogo, il fatto che la spiaggia abbia un fondale poco profondo e quindi molto sicuro fa sì che la conformazione stessa della zona permetta ai genitori di sdraiarsi al sole più tranquilli. Dove poi non arriva madre natura, ci pensano i servizi offerti dal comune. Per fare qualche esempio, dal 2014 Bibione è la prima spiaggia italiana libera dal fumo su tutto il bagnasciuga, per garantire un’aria più pulita e nessun mozzicone nei secchielli dei bambini. Una spiaggia in cui si trovano numerose aree gioco recintate (sono oltre centocinquanta lungo gli 8 km di costa balneabile), ambulatori di primo soccorso e di dermatologia, zone con fasciatoi e lettini di cui usufruire gratuitamente. Ma c’è anche, per chi vuole, la possibilità di riscoprire per qualche ora il relax della spiaggia, abbassando la soglia di attenzione, grazie alla presenza di animazioni, mini club, giochi e laboratori cui è possibile affidare i propri figli. E godersi un placido sonnellino cullati dal rumore delle onde.

 

 

Giochi inclusivi

Una delle novità dell’estate 2017 di Bibione che ci piace di più è la creazione di un luogo che possa dare anche ai bambini con disabilità la possibilità di godersi tutta l’atmosfera giocosa del mare. Sulla spiaggia del Lido dei Pini quest’anno è stata infatti allestita un’area giochi specifica, priva di barriere architettoniche, che comprende alcuni giochi inclusivi, concepiti per essere fruibili da tutti i bambini in totale sicurezza.

 

Modalità vacanza

L’accoglienza di Bibione è pensata per sentirsi il più in fretta possibile in modalità vacanziera. Lettino e ombrellone in spiaggia sono inclusi nella prenotazione e ogni struttura del paese mette a disposizione culle, lettini, spesso perfino i passeggini, per alleggerire il carico dei bagagli da famiglia in vacanza. Nei campeggi principali di Bibione tutto è immaginato per essere letteralmente a misura dei più piccoli, con – per esempio – una simpaticissima zona di docce e bagni ad altezza bimbo. Ristoranti con menu baby friendly, baby club e spazi pensati per giocare si trovano praticamente in ogni struttura ricettiva della zona.
Tante e diverse sono le strutture ricettive a Bibione: dai campeggi agli appartamenti in villaggi con piscina, dai condomini fronte mare ai residence.
Trovare la struttura che meglio si adatta alle esigenze della nostra famiglia è molto semplice; l’Agenzia Serena, che opera a Bibione da più di quarant’anni,  offre un servizio di consulenza, selezione e prenotazione di case vacanze attraverso il proprio portale.
Per usufruirne è sufficiente accedere al sito www.agenzia-serena.it e cercare tra le tante strutture turistiche proposte. 
E’ possibile affinare la propria ricerca attraverso filtri specifici che selezionano la struttura in base a zona, tipologia (residence, appartamento, villa o villaggio), categoria (da due a cinque stelle), numero di camere, tipo di confort e distanza dal mare per scegliere la vacanza ideale.
Inoltre su sito di Agenzia Serena possiamo trovare tante informazioni utili sulla città, i divertimenti, le attrazioni e il calendario delle manifestazioni e spettacoli.

 

 

Al mare in bici

Dimenticatevi la macchina, una volta arrivati a Bibione. Il paese è piccolo ed è un piacere girarlo in bici. Cosa che il comune cerca di incentivare, rendendo il traffico su due ruote sempre più agevole, con oltre dieci chilometri di piste ciclabili nel centro del paese e un percorso di undici chilometri che si snoda invece lungo la costa (la cosiddetta “Passeggiata Adriatico”) perfetti da percorrere anche per i più piccoli, visto che non c’è nessun passaggio di auto nelle vicinanze.

 

 

Bibione è anche famosa per le sue terme, che hanno una valenza curativa (anche mutuabili), oltre ai classici percorsi benessere e relax. Qui troviamo tante accortezze per le famiglie, come intere zone dello stabilimento termale dedicate ai più piccoli e una “stanza del sale” pediatrica che promette di fare miracoli nella prevenzione dei malanni autunnali.

 

 

Articolo realizzato in collaborazione con Agenzia Serena

 

 

Indirizzo

Corso del Sole 175 - Bibione (VE)

Iscriviti alla newsletter

X