Il corredino del neonato: cosa serve davvero?

C’è il corredino per l’ospedale e gli accessori da avere in casa. Ma cosa serve davvero a un neonato? Resistere allo shopping compulsivo è difficile: meglio limitare gli acquisti a ciò che è realmente utile

Quando si parla di corredino del neonato la lista può diventare infinita. 

Sembra che tutto sia indispensabile e il mercato ci propone mille marche e modelli.  I futuri genitori vanno in crisi e non sanno cosa scegliere. 

Dotarsi dell’essenziale e aspettare la nascita prima di acquistare di tutto e di più è una buona scelta: può capitare spesso di acquistare un accessorio per poi accorgersi, qualche mese dopo, che non ci serve oppure che sarebbe stato meglio un altra tipologia. 

Il corredino del neonato per l’ospedale

Gli armadietti sono solitamente piccoli e presentarsi con una valigia da viaggio intercontinentale non è una buona idea. 

Ogni struttura ospedaliera fornisce una lista indicativa, ma in generale quasi tutti chiedono la stessa cosa: sei body, sei tutine, qualche bavaglino, qualche cappellino di cotone e pannolini di scorta se l’ospedale ne fornisce un numero quotidiano limitato.

Esagerare con l’acquisto delle tutine 0-3 è inutile e averne 10/12 è più che sufficiente. Bisogna conserare che ne arriveranno  almeno un paio in regalo, e un neonato normalmente raddoppia di peso nei primi 2/3 mesi. Stiamo quindi parlando di indumenti che utilizzarete per pochissimo tempo!

Accessori indispensabili

Sicuramente prima delle nascita è bene dotarsi di:

  • Ovetto o seggiolino da auto omologato per il trasporto del bambino a casa
  • Culla o lettino con riduttore
  • Copertine e lenzuolini, senza esagerare
  • Carrozzina e/o marsupio/fascia per le passeggiate
  • Qualche indumento pesante – giacca o tutina da neve – se il bimbo nasce nei mesi freddi
  • Una vaschetta per il bagnetto, anche se i primi due mesi si può optare per il lavandino

Utili ma non indispensabili 

La lista degli accessori che possono essere utili è infinita, ma è sempre meglio aspettare la nascita e i primi mesi di rodaggio. 

Perché? Meglio capire le proprie abitudini e preferenze e quelle del neonato. Nulla è indispensabile.

Ogni casa ha spazi diversi: c’è chi acquista un mobile con fasciatoio e chi utilizza il fasciatoio portatile. 

Vi accorgerete che potete fare a meno di tante cose, dal mangiapannolini allo scaldabiberon, dalla sdraietta al cuscino da allattamento. 

Con il tempo capirete cosa è utile veramente per voi: limitate le mode inutili ed evitate di riempire la soffitta di accessori utilizzati una volta.

Chi si sposta prevalentemente a piedi sceglierà un passeggino più ammortizzato e con le ruote grandi, chi invece di sposterà quotidianamente in macchina ne sceglierà uno leggero e pieghevole, adatto al bagagliaio della propria auto.

Da evitare

Indumenti belli ma scomodi, come bavaglini ricamati e con il fiocco, i classici “vestitini per la domenica”, le scarpine da neonato, giochini e giocattoli. 

Ne riceverete in regalo, non c’è scampo, o ve li darà l’amica che non li ha mai utilizzati.  

E se avete tanti parenti, potete creare una lista nascita su Amazon-Lista Nascita oppure siti e negozi specializzati, per evitare doppioni e accessori inutili. 

Leggi anche –> A casa con il neonato dopo il parto: comincia l’avventura 

Iscriviti alla newsletter

X