Cosa fare in gravidanza

da | 11 Mag, 2021 | Lifestyle, Salute e Benessere

Quella lineetta blu ti cambierà la vita! Congratulazioni, diventerai mamma, ed ora?

Ecco quel pizzico di paura che inizia a far capolino, mentre il tuo corpo si prepara a cambiare, ad “ospitare” nel grembo una piccola creatura. E mentre con grande emozione lo comunichi al futuro papà, cominci a pensare alle ore piccole, ai rigurgiti, ai pianti notturni, ma al solo pensiero di un meraviglioso sorriso e di una piccola manina tesa ad incrociare la tua, ogni paura svanirà. 

Se anche tu ti stai chiedendo in gravidanza cosa fare, mettiti comoda e vivi questo momento con spensieratezza. Pensa a chi ti ha raccontato con emozione, mentre accarezzava il suo pancione, come il bebè stesse scalciando per stabilire la sua prima via di comunicazione. 

Quali cose puoi fare anche se sei incinta?

Siamo chiari: quando una donna è incinta può continuare a svolgere ogni attività, purché ovviamente presti maggiore attenzione ed eviti sforzi o grossi pesi.

Sfatiamo quindi alcuni miti: in primis, in gravidanza la donna può continuare ad avere rapporti. Anzi, gli ormoni aumentano la libido! Il fisico subirà dei grossi cambiamenti (il seno si ingrossa, la pancia cresce man mano che il feto si forma) e si avranno delle strane voglie che possono essere assecondate senza alcun problema, se non qualche chilo in più.

Bisogna fare attenzione, dunque, alla linea ma senza dimenticare che si porta in grembo un figlio, che ha bisogno di nutrimento per crescere. 

Ci si può mantenere in linea continuando a fare sport ma in modo moderato. Largo spazio alle passeggiate, allo yoga o al nuoto. Uscire e divertirsi anche se nei primi mesi le nausee potrebbero essere più frequenti.  Concedersi un viaggio col proprio compagno (meglio approfittarne prima del parto!). Non devono infatti essere 9 mesi di “prigionia” del proprio corpo. Ci si deve sentire libere di condurre una vita normale. Non bisogna poi mai dimenticare di pensare alla propria sicurezza anche alla guida, cioè la cintura di sicurezza deve essere allacciata, seppur talvolta possa risultare fastidiosa. 

Cosa non fare durante la gravidanza

La gravidanza è uno dei momenti più belli della vita di ogni donna, che va però vissuto con consapevolezza e responsabilità. Perciò durante i 9 mesi non bisogna: 

  • Fumare o bere o assumere sostanze nocive per la salute della madre e del feto in grembo; 
  • Esagerare con il “cibo spazzatura”, cioè le voglie vanno assecondate ma prediligendo un’alimentazione sana ed equilibrata a base di frutta e verdura; 
  • Indossare capi troppo stretti che eserciterebbero una forte pressione sulla pancia. Ci sono infatti diversi abiti premaman che consentono ad ogni donna di essere alla moda, supertrendy anche col pancione; 
  • Affaticarsi troppo. Vanno limitati gli sforzi e riposarsi di più, specie tra l’ottavo e il nono mese; 
  • Lasciarsi “intimorire” dall’idea di un parto doloroso o di smagliature sul seno e sui fianchi; 
  • Assumere farmaci se non dietro prescrizione del medico; 
  • Pesarsi in continuazione. L’aumento di peso in gravidanza è normale, ma non deve diventare un pensiero fisso. Dopo il parto basterà seguire una dieta bilanciata per ritornare alla silhouette ideale; 
  • Praticare sport “pericolosi”, cioè quelli a rischio caduta o che prevedano corse e salti in quanto aumenterebbero la contrattilità uterina; 
  • Indossare calzature con tacco alto, che potrebbero causare cadute ed essere scomode specie per chi ha le caviglie gonfie; 
  • Usare tinte e colori, giacché le sostanze contenute nei flaconcini potrebbero nuocere alla salute del piccolo;

Infine, per una gravidanza senza problemi vige una sola regola: fare tutte le visite di controllo mese per mese e prendersi cura di sé stesse e del feto che si porta in grembo con coscienza. 

Pubblicità
Pubblicità

I più letti

I più letti

In vacanza sui vulcani

I vulcani sono irrequiete montagne che affascinano grandi e piccini, mete ideali per una vacanza originale

Bambini aggressivi: che fare?

Come riconoscere e gestire un eccesso di aggressività? Gestire i bambini aggressivi mette tutti in difficoltà: i consigli delle psicologhe di Completamenti