Agenda 2030: un gioco ci avvicina al mondo sostenibile e inclusivo

L’Agenda 2030 è un programma di azione sottoscritto nel 2015 da 193 Paesi membri dell’Onu. Racchiude 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile che i Paesi stessi si sono impegnati a raggiungere entro il 2030.

Obiettivi

Gli obiettivi sono comuni, riguardano tutti i Paesi e tutte le persone, nessuno escluso. Rappresentano questioni importanti per lo sviluppo, come sconfiggere fame e povertà, ridurre diseguaglianze e contrastare il cambiamento climatico.
Non fatevi ingannare dalla distanza apparente, quella che siamo soliti percepire tra noi e obiettivi tanto belli quanto impossibili. Il futuro va in quella direzione.

GO-Goals, il gioco che responsabilizza i bambini

L’impegno per la diffusione dei 17 Obiettivi è orientato a tutte le fasce l’età, a partire dai più piccoli. Per la fascia di età 8- 10 anni, è il Centro Regionale di Informazione delle Nazioni Unite (UNRIC) in collaborazione con l’artista Yacine Ait Kaci (YAK), a ideare e proporre un gioco da tavola (scaricabile gratuitamente qui). Tabellone, pedine e dadi alla mano, si risponde a domande inerenti i grandi temi dell’Agenda percorrendo, tra scale e scivoli, i 17 obiettivi. L’obiettivo del gioco è aiutare i più giovani, con il supporto di insegnanti, genitori, educatori a “comprendere il proprio ruolo nel futuro del pianeta come individui, come squadra e, soprattutto, come cittadini globali responsabili”. Qual è l’invito? Motivare i bambini a raggiungere in prima persona gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e sperimentare, attraverso l’occasione del gioco, di poter fare la differenza con le proprie scelte e le proprie azioni.

Il futuro che vorremmo

Oggi è un compito complesso aiutare i più giovani a immaginare il proprio futuro. Per rispondere agli interrogativi Chi diventerò? Cosa diventerò? sarà sempre più fondamentale guardare dentro di sé, ma anche il mondo che li circonda. Possiamo, in un’ottica di sostenibilità, insegnar loro a essere degli ottimi esploratori, anche in termini di possibilità. Per esempio, quante professioni ci sono ancora da inventare che vanno nella direzione della realizzazione dei 17 Obiettivi Sostenibili?

Futuro e sostenibilità

Se il mondo va verso la realizzazione degli Obiettivi Sostenibili, perché non andare anche noi? La sostenibilità non riguarda solo l’ambiente. Include lo sviluppo economico e la distribuzione della ricchezza, lo sviluppo di comunità inclusive, l’innovazione del sistema sanitario, la promozione di stili di vita salutari e così via. Ogni scelta, in accordo con le sensibilità individuali, può sostenere la realizzazione di uno o più obiettivi. Prendere il tram, acquistare una borraccia e consumare prodotti di stagione. Ma anche impegnarsi nel diffondere e promuovere idee sostenibili nella propria comunità, comprare un’auto elettrica, imparare a educare in modo inclusivo e a usare le nuove tecnologie per il benessere delle persone. Si tratta di scelte nelle quali ognuno può trovare la propria dimensione, anche quotidiana.

E poi, quale modo migliore per trasmettere ai nostri figli credenze di efficacia e fiducia nelle proprie azioni, se non impegnandoci in prima persona per trasformare questo mondo in un mondo sostenibile e inclusivo?

Per approfondimenti sui temi dell’agenda:
UNRIC 
UN 
SIO

Per aderire o partecipare a eventi visita il sito ASVIS

Iscriviti alla newsletter

X