Da grande farò lo Youtuber (e non l’astronauta)

Nell’anniversario dello sbarco sulla Luna, una ricerca condotta da Lego Group mostra che i bambini oggi sognano di diventare Youtuber piuttosto che astroauti

Cinquanta anni fa, l’allunaggio di Neil Armstrong e Buzz Aldrin ha fatto sognare milioni di bambini in tutto il mondo, ispirandoli a studiare per diventare ingegneri, scienziati e matematici.

Purtroppo l’effetto della suggestione interstellare sembra essere terminato. Nell’anno commemorativo del mitico viaggio dell’Apollo 11, Lego Group ha condotto una ricerca su 3000 bambini di nazionalità statunitense, cinese e inglese, di età compresa tra 8 e 12 anni.

Alla domanda “Cosa vuoi fare da grande?” la maggioranza dei bambini occidentali ha risponde “lo Youtuber” piuttosto che l’astronauta.

Un terzo degli intervistati (il 29%) negli Stati Uniti e in Inghilterra sogna un futuro di video e fama digitale. Diversa la prospettiva in Cina, dove il 55% dei bambini intervistati sogna ancora di volare fuori dell’orbita terrestre.

In generale, comunque, la fascinazione dello spazio non è andata del tutto perduta. L’86% dei bambini si dichiara ancora interessato ai viaggi spaziali. Tre quarti credono che gli umani andranno a vivere, prima o poi, nello spazio o su Marte. E l’interesse continua a crescere: quasi tutti (il 90%) vogliono saperne di più sulla ricerca scientifica in questo settore.

Iscriviti alla newsletter

X