Quali sono i migliori rimedi per la dentizione dei bambini?

rimedi dentizione bambini

La vita di un bebè (e dei suoi genitori) è scandita da tappe. Appena se ne raggiunge una, ecco un altro traguardo da raggiungere! Come i dentini.
Verso i 4 mesi, periodo più o meno tranquillo, in cui mamma e papà potrebbero tirare un bel sospiro di sollievo perché l’allattamento è ormai avviato, le colichette sono passate e lo svezzamento è ancora lontano, ecco arrivare qualcosa da sotto la gengiva: il primo dentino. Non è detto che i primi dentini si manifestino a 4 mesi: ci sono bimbi che fino agli 8 – 9 mesi non ne hanno neanche uno. Tuttavia questa è la fase in cui le gengive iniziano a lavorare, diventano rosse, più irritabili e il piccolo non riesce a trarre nessun sollievo. Inizia così la ricerca della soluzione per far star meglio in bambino, togliere dolore e tranquillizzarlo. I rimedi per i dolori da dentizione dei bambini possono essere diversi. Vediamoli insieme.

Collanina d’ambra

Da qualche anno a questa parte si vedono sempre più bambini con indosso la collanina d’ambra. La prima cosa da dire, per rassicurare i genitori, è che i chicchi d’ambra sono legati uno ad uno: non c’è il rischio che si rompano e vengano ingoiati dai bebè. Lo stesso vale per le chiusure anti-soffoco. In commercio se ne trovano per tutte le tasche e sono in vendita in molte farmacie, nei negozi per l’infanzia e su internet (dove è possibile trovare anche bracciali o cavigliere). Le proprietà che molti riconoscono a queste collanine sono principalmente due:

  • antidolorifico naturale, capace di alleviare i fastidi della dentizione (riducendo la salivazione ad esempio) e di altri dolori simili a quelli reumatici,
  • proprietà calmanti, seppur blande, utili anche per accompagnare il bambino ad un sonno tranquillo.

Le raccomandazioni sono ovviamente di non tenere la collanina al collo di notte, ma di legarla alla caviglia.

Giocattoli da refrigerare

Questi giocattolini, solitamente in silicone, contengono al loro interno un gel capace di trattenere il freddo. Messi in freezer un paio d’ore accumulano freddo che poi rilasciano nel momento in cui il bimbo, per giocare, porta le formine in bocca. Tutti conosciamo il potere analgesico del freddo, capace di dare una sensazione anestetica. I giocattoli sono sicuri: essendo prodotti appositamente per essere messi in bocca sono realizzati con materiali e vernici non tossiche. Le loro dimensioni impediscono di essere inghiottiti e il materiale è indistruttibile, resiste anche ai dentini più forti! Un’alternativa tutta bio a questi giocattoli può essere quella di dare ai bambini dei grossi pezzi di carota o di finocchio, quelli più spessi, impossibili da tagliare o mordere. Così oltre al sollievo alle gengive possono assaporare un gusto nuovo e piacevole.

Gel anestetici

In farmacia esistono molti gel di questo tipo, adatti proprio a limitare il fastidio dei denti che tagliano la gengiva. La loro azione è blandamente anestetica, così da non far sentire troppo dolore. Sono farmaci da banco per cui non è necessaria la prescrizione medica: trattandosi però di bambini un consulto col proprio pediatra non fa male. Alcuni di questi gel hanno un applicatore a “spazzolina” che permette anche un leggero massaggio alla gengiva, così da dare ulteriore sollievo. Gli altri possono essere applicati con la punta del dito o con una garzetta.

Medicinali omeopatici

Anche in questo caso ne esistono di molti tipi: flaconcini da bere, granuli o supposte. I flaconcini da bere, sono a base di principi attivi di piante come la camomilla e contribuiscono a tranquillizzare il bambino durante la giornata favorendo anche il riposo notturno. I granuli, da sciogliere sotto la lingua o in un goccino di acqua o succo, permettono di limitare il dolore. Sono dei granuli di sapore dolce, dunque i bambini li prendono senza particolari problemi. Infine le supposte che contribuiscono a ridurre il dolore e a eliminare l’eventuale febbre. Spesso infatti la comparsa dei dentini porta con se anche un po’ di febbre e disturbi intestinali, fastidi passeggeri che scompaiono nel giro di pochi giorni.

Medicinali fitoterapici

Esistono poi altre soluzioni per alleviare i dolori da dentizione. Uno di questi è il miele rosato, un prodotto naturale a base di miele ed estratto di rosa centifoglia. Sebbene indicato per lenire e ridurre il dolore bisogna ricordare che, contenendo zucchero, è sconsigliato un uso prolungato specialmente nei bambini più piccoli. Sempre di derivazione naturale la radice di iris che, masticata per pochi minuti al giorno, aiuta il bambino a provare sollievo.

Latte materno

Poche cose sono utili ad alleviare il fastidio della dentizione come il latte materno. Più che il latte in se ciò che conta veramente è il contatto con la mamma. Succhiando dal seno infatti il bambino si rilassa, si rassicura e tutti quei piccoli fastidi come per miracolo sembrano passare. Anche il contenimento è un buon alleato. In queste fasi delicate infatti può essere utile portare il bimbo in fascia così da farlo sentire rassicurato e cullato lungo tutto la giornata.

Pazienza

L’alleato migliore dalla parte dei genitori è però solo uno, la pazienza. Come tutte le fasi che riguardano la crescita dei bambini, anche questa passerà, i dentini da latte cadranno e questi fastidi resteranno solo un ricordo!

Iscriviti alla newsletter

X