A spasso per sagre, tra le delizie di tutta Italia

L’Italia è fatta di paesi, di tradizioni, di piccole e grandi culture locali. Ogni comune difende anno dopo anno la bellezza della sua storia e dei suoi prodotti tipici, e lo fa attraverso le feste e le sagre di paese, celebrazioni popolari che riuniscono una volta l’anno tutto il meglio che ogni territorio ha da offrire. A girarle tutte, le sagre italiane, si potrebbe imparare una nuova geografia, fatta di sapori, musiche e ricette tutte diverse l’una dall’altra. Sono occasioni perfette per una divertente gita in famiglia, tra canti e balli in piazza, animali da accarezzare, bancarelle e golosità. Non a caso, molte sagre tradizionali italiane si stanno rendendo conto del grande potenziale attrattivo che hanno per il turismo familiare, grazie ai loro programmi in grado di intrattenere sia i genitori che i bambini, e hanno agito di conseguenza, aumentando le proposte specificatamente dedicate alle famiglie. Alcune di queste, dunque, sembrano davvero pensate appositamente per trascorrere in famiglia le ultime giornate di sole autunnale, tra delizie gastronomiche e momenti di animazione e spettacolo. E se, soprattutto nelle località di mare, l’estate è il momento di maggiore concentrazione di feste popolari, altrove è spesso l’inizio dell’autunno a celebrare l’arrivo dei prodotti migliori. Ecco quindi una selezione di sagre particolarmente baby friendly da non perdere in questo periodo in giro per l’Italia.

 

Fiere in collina

Una sosta ad Alba, per tutti gli amanti del buon cibo, è d’obbligo nel periodo dell’anno in cui si celebra sua maestà il “tuber magnatum”. Siamo nel cuore delle Langhe, e il tartufo è solo uno dei mille prodotti eccellenti del territorio, che richiamano qui visitatori da ogni parte del mondo. Gli albesi si sono dimostrati molto aperti nei confronti del turismo baby friendly e già negli anni scorsi la Fiera del Tartufo di Alba si è specializzata nell’accogliere le famiglie con bambini, con l’allestimento di un apposito padiglione all’interno del Palazzo Mostre e Congressi: l’Alba Truffle Bimbi. Una vera fiera nella fiera dove, grazie ai bellissimi allestimenti didattici curati dall’Associazione Sinergia Outdoor, i più piccoli possono imparare a conoscere i prodotti del territorio attraverso il gioco. Quest’anno verrà costruito per i bambini un ristorante-gioco interamente in legno, con piatti, ingredienti e ricette firmate dai grandi chef della zona (tra cui il maestro tristellato Enrico Crippa) e un’attenzione tutta particolare alla filiera che lega la terra alla tavola: dagli orti e dagli allevamenti alla cucina. La Fiera del Tartufo di Alba si svolge dal 7 ottobre al 26 novembre. Per maggiori informazioni: www.fieradeltartufo.org.

Ancora tartufo, questa volta in centro Italia, a Sant’Angelo in Vado (PU), dove si svolge la 54esima edizione della Mostra Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato delle Marche. Anche qui non mancano appuntamenti per i più piccoli, con spettacoli, musica, animazione e un torneo di basket. Un momento che i bambini sapranno di sicuro apprezzare è l’arrivo, domenica 23 ottobre, di circa cinquanta cani da tartufo provenienti dagli allevamenti di tutta Italia, che si sfideranno nella gara nazionale di cerca del tartufo. La Mostra del Tartufo Bianco si svolge dal 7 al 29 ottobre. www.mostratartufo.it

La Fiera di San Luca a Impruneta (FI) è una delle più antiche fiere di bestiame d’Europa, le cui prime documentazioni risalgono al Seicento. Le origini però si fanno risalire addirittura a mille anni fa, quando i pastori praticavano la transumanza dall’Appennino alla Maremma e si fermavano da queste parti per vendere latte, formaggi, lana o per fare una visita al santuario di Santa Maria a Impruneta. Oggi la Fiera di San Luca è una sentita celebrazione tradizionale, dove si possono assaggiare alcuni dei migliori prodotti tipici della zona, come il vino delle colline chiantigiane, l’olio o il famoso “peposo”, un saporito spezzatino. Il tutto mentre si guardano i fuochi d’artificio o si assiste alle esibizioni di percussioni lungo le strade del paese. E per i più piccoli, durante la fiera viene allestito un luna park. Dal 14 al 22 ottobre. www.fierasanluca.it

 

Le sagre più dolci

Amanti della gastronomia e della pasticceria siciliana, fatevi avanti! L’Ottobrata zafferanense – a Zafferana Etnea (CT) – è una grande festa che celebra il meglio della tradizione culinaria locale e dei prodotti tipici della zona: l’uva, il vino, la mostarda, il miele, le mele, la frutta di stagione (fichi d’India, melograni, noci, nocciole, castagne, pistacchi), i funghi porcini dell’Etna, l’olio, le olive e le conserve sott’olio. Si svolge tutte le domeniche di ottobre e, tra un cannolo e un’arancina, anche i bambini saranno soddisfatti. Alla fine di ogni domenica, dopo aver mangiato a sazietà e visitato i mercati dedicati ai prodotti artigianali locali, in programma musiche, spettacoli e animazioni d’ogni genere. www.ottobrata.it

È dolcissima pure la Sagra del Miele di Chatillon (AO), dal 27 al 29 ottobre. Il miele montano, in tutte le sue diverse varietà, è certamente uno dei prodotti tipici più apprezzati della Valle d’Aosta. Il posto giusto per assaggiarlo e farne una scorta è certamente la sagra di Chatillon, che è anche l’occasione per scoprire tutto sul mondo dell’apicoltura e delle api, una realtà in grado di affascinare moltissimo i bambini. In vendita si trovano alcune delle migliori produzioni locali, ottime per addolcire la merenda dei più piccoli e per alleviare i disturbi influenzali invernali. www.lovevda.it.

Non sarà forse Halloween, la Festa della Zucca di Venzone (UD), ma in qualcosa lo ricorda, con il concorso che premia le più belle zucche decorate e intagliate, esattamente come nella famosa festa d’importazione statunitense. D’altronde, la zucca è un frutto tipico delle nostre terre e Venzone, piccolo paesino storico in provincia di Udine, la celebra con questa sagra relativamente recente ma molto partecipata. La festa della zucca riporta nel centro storico del paese un’atmosfera medievale, perfetta per immergere i bambini nell’affascinante mondo dei cavalieri e delle principesse, con cortei storici, giocolieri, acrobati, mangiafuoco e mangiaspade. Dal 21 al 22 ottobre. www.venzoneturismo.it

 

Buon cibo e animazione

Dal 13 al 15 ottobre ad Acquaviva delle Fonti (BA) si svolge la Sagra del Calzone. Il calzone, da queste parti, non è né il pantalone né la tasca di pasta fritta ripiena. Si tratta invece di una sorta di torta salata (ci scuseranno i puristi per la descrizione un po’ sbrigativa) ripiena di cipolla d’Acquaviva, ricotta forte, uova e formaggio pecorino. Una di quelle ricette saporite della tradizione meridionale italiana che piacciono anche ai più piccoli. Una sagra di paese genuina, con canti, balli, animazione e tanto buon cibo, in una regione in cui la maggior parte delle fiere si festeggia durante l’estate. www.sagradelcalzone.it

La Festa del Marrone di San Zeno di Montagna (VR) ha come protagonista uno dei prodotti autunnali più amati dai bambini, che da sempre trasformano in gioco anche la ricerca e la raccolta di castagne e marroni. Il marrone di San Zeno, prodotto a Denominazione di Origine Protetta tutelato da uno specifico consorzio, è una delle specialità locali di cui la zona va più orgogliosa. Non a caso la qualità e il valore di questo frutto vengono tramandati anche alle nuove generazioni: le scuole locali, ad esempio, sono state quest’anno coinvolte nel concorso “il marrone che mi piace”, che li porterà in gita nei castagneti del Monte Baldo per conoscere il più famoso frutto di San Zeno. Appuntamento il 21-22 ottobre, 28-29 ottobre, 1° e 4-5 novembre. www.marronedisanzeno.it

 

Iscriviti alla newsletter

X