In vacanza nei paesi dei cartoni animati

L’influenza che i cartoni animati e i loro protagonisti hanno sui bambini va ben oltre il rettangolo del piccolo o grande schermo. Il merchandising invade le loro camerette e in ogni gioco è facile che spunti fuori la principessa o il tal personaggio dell’ultimo lungometraggio animato.

Accompagnati dalle giuste stimolazioni culturali i cartoni animati possono essere una grande fonte di apprendimento, oltre che di
intrattenimento.

Per esempio, possono essere lo stimolo per leggere i grandi classici della letteratura. Oppure per l’organizzazione del prossimo viaggio in famiglia.

In questo modo, anche le fasi preliminari della vacanza possono diventare una stupenda avventura per viaggiare non solo con la fantasia. Ecco qualche idea – un po’ per tutti i gusti e per tutte le tasche – per trasformare i cartoni animati preferiti dei vostri bambini in un viaggio con mamma e papà.

Oceania

Già il titolo del film suggerisce una destinazione da sogno, ma è guardandolo che non può non venire voglia di salpare per le azzurrissime acque della Polinesia.

L’ideale sarebbe ripercorrere le gesta della giovane Vaiana, prescelta dall’Oceano per recuperare il cuore dell’isola madre Te Fiti, e salire a bordo di un catamarano o di una barca a vela per una crociera alla scoperta delle isole polinesiane.

Per chi volesse fare un viaggio di questo tipo le proposte family friendly non mancano, anche se i budget non sono alla portata di tutti.

Un’alternativa più abbordabile può essere una vacanza in barca a vela tra la Sardegna e la Corsica, dove il blu delle acque ha poco da invidiare a quelle dall’altra parte del mondo.

Un buon modo per imparare l’arte della navigazione, proprio come fa la giovane protagonista di Oceania. E chissà che non capiti di imbattersi nel semidio Maui.

GG vacanza paesi cartoni animati1

Frozen

Gli “Ice hotel” (ovvero gli hotel interamente costruiti nel ghiaccio) sono ormai un fenomeno piuttosto di moda e non serve andare fino al Polo nord per vivere la magia del castello di Elsa, la principessa glaciale di Frozen.

Anche se non è questo il periodo giusto, appuntatevi per il prossimo inverno che in Lapponia c’è lo Jukkasjarvi Ice Hotel, costruito con 35 mila metri cubi di neve (l’equivalente di 700 milioni di palle di neve!) e decorato da artisti di tutto il mondo.

La Norvegia propone diverse soluzioni per dormire circondati dal ghiaccio, come il Bjorli Ice Hotel, sul Geirangerfjord, uno dei siti naturalistici più visitati del paese.

Sempre in Norvegia si trovano poi il Sorrisniva Igloo Hotel, ad Alta, la città più a nord del mondo e il Kirkenes Snow Hotel, quasi al confine con la Russia. Che propone anche una serie di attività sulla neve incredibili: dal King Crab Safari allo sleddog con le slitte trainate dagli husky.

 

Tarzan

Non è semplicissimo (né privo di rischi) organizzare un viaggio in Congo, ma è lì che dovreste pensare di andare se la storia preferita dei vostri figli è quella di Tarzan, bambino cresciuto dai gorilla.

Il posto giusto dove avvistarli, in un’esperienza davvero unica e sicuramente indimenticabile, è il Parco nazionale dei Virunga, primo parco nazionale africano (è stato fondato nel 1925) e dal 1979 Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco.

Qui vive quasi la metà della popolazione di gorilla di montagna del mondo, ridotta ormai a un migliaio di esemplari.

 

Aladdin

Se Agrabah, la città dove Aladdin si innamora della sua Jasmine, è una città di fantasia, è invece del tutto vero il fascino delle città arabe.

Per vivere la magia del palazzo del sultano, il posto giusto è di certo il Palazzo El Bahia, capolavoro dell’architettura tradizionale marocchina a Marrakesh, in Marocco.

Qui, nella piazza Jamaa el Fna, i bambini riconosceranno perfettamente colori e atmosfere del mercato dove si incontrano i due innamorati del lungometraggio Disney.

Se il Nord Africa vi sembra troppo lontano, le atmosfere da palazzo da mille e una notte si possono trovare anche a Granada, nella vicinissima Spagna, dove c’è l’incredibile Alhambra, la cittadella rossa che testimonia il passato arabo della città.

 

Il gobbo di Notre Dame

Neanche a dirlo, lo scenario perfetto per i bambini amanti di questo film Disney tratto dal romanzo di Victor Hugo è la romanticissima Parigi.

La chiesa dove vive per tutta la sua vita Quasimodo è infatti la celeberrima Notre Dame: per scoprirne anche i meandri più nascosti si può fare il percorso di visita delle torri gotiche, ammirando Parigi dall’alto proprio come faceva il protagonista di questa indimenticabile favola.

 

Alla ricerca di Nemo

Qual è l’unica cosa che riesce a ricordare la smemorata Dory, pesciolino blu amico di Marlin e Nemo? P. Sherman 42 – Wallaby Way – Sydney!

Non sappiamo se l’indirizzo del sommozzatore che porta via Nemo sia diventato un indirizzo di culto, ma di certo i bambini riconosceranno le ambientazioni di Port Jackson, il porto della città australiana e l’inconfondibile sagoma dell’Opera House. Che è il teatro icona di Sydney che viene riprodotto anche dai pesci imitatori che Dory e Marlin incontrano lungo il loro cammino.

L’Australia, in effetti, non è proprio dietro l’angolo. Se cercate qualcosa più vicino al tema oceanico, quello che fa per voi è indubbiamente l’Acquario di Genova, che non potrà non ricordare ai vostri bambini l’ambientazione del sequel di Nemo dedicato a Dory.

 

Hercules

Eracle è l’eroe greco per eccellenza, al punto che la Disney nel 1997
ha deciso di dedicargli un cartone animato.

Tutto, in Hercules, è ovviamente un omaggio alla Grecia: dall’arte dei vasi dove danzano le muse, voci narranti della storia, ai templi che fanno da ambientazioni alle fatiche del semidio.

Insomma, questo film può essere un primo divertente approccio alla mitologia e alla storia greca.

Il luogo migliore per rivivere le imprese di Hercules è naturalmente Atene, con l’imponente Partenone e il Museo Archeologico, che ospita la più ricca collezione di arte ellenica.

 

Le follie dell’imperatore

I bambini lo sanno benissimo: guai a fermare il ritmo dell’imperatore Kuzco, che vuole a tutti i costi distruggere il villaggio di Pacha per costruire la sua residenza estiva. Altrimenti, il rischio è quello di trasformarsi in un orribile lama.

Immaginatevi il divertimento di vedere dal vivo questi buffi animali, tipici del Perù, cercando di capire se in realtà in quell’involucro animalesco non si nasconda il prepotente imperatore Inca.

Il Perù, con le dovute attenzioni alle altitudini, sa essere un paese molto family friendly. Un viaggio davvero emozionante da fare con i bambini può essere quello sul treno che porta al Machu Picchu – non è proprio lì che sembrano avere la loro casetta il mite Pacha e la sua famiglia?

GG vacanza paesi cartoni animati14

Il re Leone

Se c’è un viaggio che vale la pena di fare in compagnia dei bambini
è un safari in un parco nazionale africano. Ce ne sono molti dove si può, in totale sicurezza, ammirare gli animali più spettacolari del mondo e riconoscere tutti quelli che, all’inizio del re Leone, rendono omaggio al neonato Simba.

Zebre, elefanti, giraffe, iene, antilopi, rinoceronti e – naturalmente – leoni. Tutto questo e molto altro, per esempio, è visitabile in maniera assolutamente family friendly al Kruger Park, la più grande riserva naturale del Sudafrica.

Se qui il rischio di malaria è bassissimo, ci sono anche molti parchi situati in zone malaria free, in modo che non ci sia neanche il problema della profilassi.

Non possiamo dire che sia la stessa cosa, ma di certo un’alternativa più economica e vicina per vedere questi animali sono i parchi che si trovano in diverse zone d’Italia, come Zoom, il bioparco di Cumiana, in provincia di Torino, o il Parco Natura Viva a Bussolengo, sul lago di Garda.

 

Cicogne in missione

Gli appassionati di questo film non avranno problemi: le occasioni
di vedere le cicogne, per fortuna, sono molte e piuttosto vicine.

Per esempio c’è il Villaggio delle Cicogne La Campaza a Fosso Ghiaia, in provincia di Ravenna, un’area di riproduzione che ospita una sessantina di esemplari in quella che è una delle voliere più grandi d’Italia.

A Racconigi, vicino a Torino, c’è poi il Centro Cicogne e Anatidi: uno spazio bellissimo dove vengono a nidificare tantissimi volatili che è possibile vedere da vicino, grazie a un percorso didattico molto adatto ai bambini.

Un’altra zona dove è facile imbattersi in gruppi di cicogne è la Cascina Venara, nel comune di Zerbolò, in provincia di Pavia.

GG vacanza paesi cartoni animati17

Kung Fu Panda

Antiche arti marziali, maestri mistici, dragoni e templi grandiosi: c’è tutta la grandezza della tradizione cinese in Kung Fu Panda, la serie di lungometraggi animati della DreamWorks che narra le avventure del guerriero dragone Po.

La Grande Muraglia non potrà che ricordare ai vostri figli le scale dove doveva allenarsi il povero panda fuori forma, e la città proibita di Pechino, con il suo palazzo imperiale, può trasformarsi con la fantasia nel tempio dove si allenano i Cinque Cicloni del kung fu.

 

Madagascar

Tutti proviamo un po’ di invidia quando Alex, Marty, Gloria e Melman, protagonisti del film Madagascar, si ritrovano catapultati dallo zoo di New York nel loro habitat naturale, le spiagge africane.

Il Madagascar, la quarta più grande isola del mondo, è una destinazione incredibile, dove i bambini non avranno modo di stancarsi.

Qui vive una biodiversità eccezionale, con tantissime specie animali e vegetali da favola. Una su tutti, quella che di sicuro farà innamorare i più piccoli: i lemuri.

 

Iscriviti alla newsletter

X