Vacanze in e-bike: nuovi itinerari alla portata di tutte e tutti

da | 24 Lug, 2021 | Lifestyle, Viaggi

Anche le famiglie scelgono le vacanze in bici. Ecco alcuni nuovi itinerari con e-bike nel Centro-Nord dell’Italia alla portata di tutte e tutti.

La bici è stata la protagonista assoluta di questi ultimi anni, come mezzo per una mobilità quotidiana più intelligente, ma anche come sport e per le vacanze. Turismo lento, diffuso e destagionalizzato; riscoperta dei territori di prossimità; mobilità attiva, benessere e distanziamento: il cicloturismo è anche per il 2021 una risposta per chi vuole vacanze attive e sicure. Sono sempre di più infatti le persone che scelgono di partire in sella alla loro due ruote green, anche in famiglia, magari facilitati dalle e-bike per i più piccoli e i meno allenati. Ecco alcuni nuovi itinerari proposti da BikeSquare, startup che si occupa di promuovere il cicloturismo e la mobilità ciclistica attraverso una rete di punti di noleggio di e-bike in 30 destinazioni, per scoprire territori e sapori.

I percorsi in una app

BikeSquare ha deciso di accompagnare anche i meno esperti nella scelta di alcuni percorsi straordinari e facili, per pedalare uno o più giorni, in gruppo o in solitaria, con una guida o in autonomia, con la propria bicicletta o con una e-bike noleggiata. I tour e i punti di noleggio (questi e quelli già promossi in passato) sono disponibili sulla App di BikeSquare, la prima piattaforma italiana per il noleggio di bici elettriche. Gli itinerari sono ideati con il coinvolgimento delle realtà del territorio per offrire un’esperienza immersiva e completa, unendo la bicicletta all’enogastronomia e alla scoperta di luoghi di interesse storico culturale.

Lago di Garda, non solo spiaggia

Oltre la spiaggia c’è un mondo fatto di natura e abbazie. Con la bici elettrica è possibile partire alla scoperta di alcuni lati e angoli del lago di Garda ancora inesplorati.

Valtenesi, alla scoperta delle Big Bench tra natura e storia sul Garda, partenza da Manerba del Garda, lunghezza 39 km, dislivello D+ 519 m, a 15 km/h, 2,5 h (percorso M02 sull’App)

Il punto di partenza è Manerba del Garda, sulla sponda bresciana del lago. Si passa da Valtenesi con la sua panchina rosa o del Chiaretto, rinomato vino della zona. L’itinerario prosegue seguendo le fresche e ombreggiate ciclabili immersi nella natura tra uliveti, boschetti e vigne per raggiungere San Felice del Benaco e scoprire la panchina Gialla, gialla come i limoni del lago di Garda. I bambini potranno fermarsi e ammirare germani reali, cigni sul lungofiume, ma anche cavalli dei maneggi.

Pista ciclabile del Mincio, partenza da Peschiera del Garda, lunghezza 39 km, dislivello D+ 94 m, a 15 km/h 2,5 h (percorso A35 sull’App)

Un percorso immancabile, secondo gli esperti di BikeSquare, per chi vuole visitare l’entroterra è la pista ciclabile del Mincio, che collega Peschiera del Garda a Mantova. La pista ciclabile, ben segnalata e con un modesto dislivello, segue per quasi 40 km il corso del fiume: un percorso adatto a tutti, completamente asfaltato e isolato dal traffico automobilistico, che permette di beneficiare di bellezze naturalistiche, visitare piccoli paesi e borghi antichi – dove organizzare una sosta per il pranzo e per ricaricare le e-bike, e altre attrazioni culturali e storiche. Per il rientro, si può prenotare un posto sul “bici bus”, che permette di caricare le biciclette su un apposito carrello.

Il Chianti, tra vigneti, uliveti e boschi

Sono diversi gli itinerari nel Chianti, che attraversano vigneti e uliveti. Un territorio meraviglioso, che diventa ancora più accessibile in e-bike (e magari con degistazione finale per mamma e papà!).

Radda in Chianti, partenza da Cavriglia, Radda in Chianti, lunghezza 17 km, dislivello D+ 570 metri, a 15 km/h 1h20 (percorso E12 sull’App)

È un percorso tra ulivi e vigneti, su strade asfaltate, parzialmente in ombra, in gran parte soleggiato. Si arriva nel piccolo borgo di Radda in Chianti, dove si può visitare il museo, la cantina e l’enoteca alla Casa del Chianti Classico con un percorso sensoriale sul vino e la vite.

Anello di Volpaia, partenza da Cavriglia, Radda in Chianti, lunghezza 34 km, dislivello D+ 1011 metri, a 15 km/h 2h15 (percorso E1 sull’App)

La prima parte del percorso è comune all’itinerario di Radda, si prosegue poi fino a raggiungere caratteristici borghi di pietra e Volpaia come meta finale. I borghi sono luoghi ideali ricaricare le batterie delle bici elettriche e mangiare o visitare cantina. Tutto asfalto, parte di strada bianca nel bosco in ombra di lecci, posto catartico, senza distrazioni in mezzo al nulla.

Monte San Michele, il percorso ideale per le famiglie, partenza da Cavriglia, Radda in Chianti, lunghezza 19 km, dislivello D+ 379 m, a 15 km/h 1h (percorso E11 sull’App)

Il percorso è molto semplice, ideale per le famiglie perché il dislivello è minimo e le strade sono poco trafficate. Ottimo anche per chi viaggia con rimorchi. La prima parte è su strada asfaltata, parzialmente all’ombra di un bosco di lecci, l’ultimo breve tratto è su una strada bianca, che arriva fino a poco sotto alla cima del Monte San Michele. Qui ci si può fermare su un grande prato per fare pic-nic o partire per passeggiate e trekking.

Maremma in bici

La Maremma è una delle ultime arrivate tra le proposte, che toccano l’interno collinare fino al mare.

Miniere di Gavorrano, partenza da Scarlino, lunghezza 22 km, dislivello D+ 459 m, a 15 km/h 1 h (percorso E01 sull’App)

Uno degli itinerari più caratteristici è il facile percorso di 22 km da percorrere in circa 2 ore, per visitare le ex miniere di Gavorrano e Ravi. Lungo il percorso, per la maggior parte su asfalto, sarà possibile visitare i centri di interpretazione del Parco delle Colline Metallifere e alcune ex miniere. Da non perdere i borghi omonimi e, se si ha ancora un po’ di energia, si può allungare di altri 12 km per raggiungere la Rocca di Scarlino, pedalando su una strada sterrata all’interno del bosco sulla collina.

Cala Violina, partenza da Scarlino, lunghezza 27 km, dislivello D+ 456 m, a 15 km/h 2 h (percorso E04 sull’App)

Un tour da percorrere in ebike alla portata di tutti collega Scarlino al mare, a Cala Violina. Il nome di questa spiaggia pare derivare dal suono, simile al suono del violino, che si produce camminando sulla sua sabbia bianca e finissima. È all’interno della Riserva Naturale delle Bandite di Scarlino ed è bellissima, specialmente fuori stagione.

Castelli Romani, dalla via Latina a Roma

Valle Marciana e i vini dei Castelli Romani, partenza da Grottaferrata, lunghezza 28 km, dislivello D+ 539 m, 3 h (percorso E01 sull’App)

L’itinerario segue l’antico percorso della via Latina, passando da Castel Savelli e le sue antiche mura. Salendo di livello si arriva a Frascati e ai suoi giardini, per arrivare a Grottaferrata e alla sua abbazia, l’abbazia di San Nilo. Lungo l’itinerario è possibile mangiare presso le tipiche fraschette, le osterie, dei Castelli Romani, e visitare diversi vigneti, per degustare il Frascati superiore.

Langhe, tra i grandi vini e i luoghi storici

Le Langhe sono da visitare rigorosamente in e-bike e il territorio è ormai organizzatissimo per i viaggiatori su due ruote. Sono tantissimi gli itinerai proposti, qui ne proponiamo uno piuttosto completo.

Tour del Moscato, partenza da da San Rocco Seno D’Elvio, lunghezza 40 km, dislivello D+ 937 m, a 15 km/h 2,5 h (percorso B02 sull’App)

Il punto di partenza è San Rocco Seno d’Elvio, da qui si risale un anfiteatro di vigneti per raggiungere la località di Madonna di Como, un panoramico altopiano che permette di ammirare vigneti, noccioleti, boschi e piccoli borghi sullo sfondo. Si prosegue verso Mango, con il suo castello, sede dell’Enoteca Regionale del Moscato d’Asti. A Coazzolo si può ammirare la Cappella del Moscato e, proseguendo a piedi, la famosa vigna dei pastelli. Sulla discesa che porta a Neive, uno dei borghi più belli d’Italia, ci si può fermare su una delle panchine giganti panoramiche (quella blu). Si prosegue per Neviglie da cui risalire tra i vigneti con scorci mozzafiato per raggiungere il paese di Treiso, uno dei quattro comuni di produzione del rinomato vino Barbaresco.

Pubblicità
Pubblicità

I più letti

I più letti

In vacanza sui vulcani

I vulcani sono irrequiete montagne che affascinano grandi e piccini, mete ideali per una vacanza originale

Bambini aggressivi: che fare?

Come riconoscere e gestire un eccesso di aggressività? Gestire i bambini aggressivi mette tutti in difficoltà: i consigli delle psicologhe di Completamenti