Vernante: il libro di Pinocchio sui muri delle case

Vernante, in provincia di Cuneo, è il paese dei murales di Pinocchio perché qui visse Attilio Mussino, zio e disegnatore del famoso burattino. Una gita imperdibile per i bambini

Pinocchio agli occhi dei bambini è la magia di un burattino di legno che prende vita, è la visualizzazione in centimetri delle bugie che si dicono, sono le biricchinate ed è la vincita dell’amore paterno che riesce sempre a perdonare. Una storia, un evergreen della letteratura d’infanzia, rivista e rivisitata in ogni forma. Esiste un paesino, nelle montagne del cuneese, che la storia di Pinocchio ce l’ha dipinta sui muri delle case. È Vernante, in Valle Vermenagna, dove visse Attilio Mussino, zio e disegnatore del famoso burattino.

I murales di Vernante

Attilio Mussino ha disegnato la grande storia di Carlo Collodi e ha illustrato “Le avventure di Pinocchio”, in occasione dei trent’anni dalla sua prima pubblicazione. Ha vissuto a Vernante gli ultimi anni della sua vita e in suo onore due pittori della zona, Bruno Carletto detto “Carlet” e Bartolomeo Cavallera, detto “Meo”, hanno riprodotto sui muri delle case del paese oltre centosessanta murales. I murales, che raccontano le vicende del burattino più celebre del mondo, aumentano negli anni e vengono integrati, a tenere ancora in vita questo meraviglioso libro a cielo aperto. Qui a Vernante, nel museo di Attilio Mussino, sono custodini grandi tesori e lavori dello zio di Pinocchio: tavole, dipinti, bozzetti, libri e riviste illustrate da Mussino. Ma oltre ad una romantica e divertente passeggiata tra i murales, a Vernante tutto ricorda il burattino e tutto è a dimesione di bambino.

 

Il giardino attrezzato

È dedicato a Mussino anche il bellissimo giardino pubblico, grande, grandissimo, attrezzato e sempre ben curato. Qui ci sono campi da tennis, un campo da calcio, una mini rampa per pattini o skate e tanti giochi per i bambini. Ai piedi della montagna, il giardino è ideale per il gioco libero e qui vengono in gita e giornata moltissimi gruppi di estate ragazzi. Tutto, ma proprio tutto, ha la sagoma del burattino.

Gita a Vernante il paese di Pinocchio

Cosa fare a Vernante

Ma a Vernante ci si può fermare anche oltre la gita di giornata. Tantissime sono le escursioni da fare a piedi o in bicicletta, per tutte le età e i livelli di preparazione. Dal centro del paese si raggiunge con una breve passegiata panoramica (600 metri circa) il piccolo castello medievale, la Tourusela, da cui ammirare Vernante dall’alto. A qualche chilometro dal centro abitato, raggiungibile in auto, a piedi o dai sentieri per le mountainbike, vale la visita il parco di Palanfrè, a 1.410 metri sul livello del mare. Divenuto Riserva Naturale del Bosco e dei Laghi di Palanfré nel 1979, nel parco è stato predisposto un percorso itinerante autoguidato, corredato da apposita cartellonistica, capace di condurre il visitatore alla scoperta del piccolo borgo e della biodiversità faunistica e floristica della faggeta. In altra valle, ma non troppo distante dal paese, per chi ha voglia di relax ci sono gli stabilimenti termali di Vinadio e Valdieri. E se si è stufi della montagna? Nessun problema, la strada è quella giusta, che dal Tenda, porta a Ventimiglia.

Dove mangiare

I picnic in montagna in riva al ruscello o alla Tourusela con i formaggi e i salumi del posto sono un must. Per mangiare i piatti tipici del posto (tra tutti le cipolle ripiene e i ravioli vernantini ripieni di porri e patate) consigliamo l’agriturismo Santa Lucia(sulla strada tra Vernante e Limone): una piccola trattoria tradizionale a conduzione familiare che propone piatti tipici con i prodotti della cooperativa agricola. I gestori saranno felici di accompagnare i bambini a conoscere gli animali della fattoria. Anche la trattoria San Bartolomeo, in una borgata tra Vernante e Palanfrè, propone piatti tradizionali e polenta con svariati sughi durante tutto l’anno. Per mamma e papà, ma con uno splendido spazio aperto per i più piccoli, c’è il birrificio artigianale Troll, raggiungibile a piedi o in auto. Tantissime le qualità di birra da assaggiare, accompagnate da piatti a km0 con carni degli allevatori locali.

Come arrivare

Vernante è quasi al confine con la Francia, a pochi chilometri da Limone Piemonte. In treno si arriva al paese di Pinocchio tramite la ferrovia internazionale Torino Cuneo – Ventimiglia – Nizza, da cui è possibile ammirare il grandioso panorama della Valle Roja. L’aeroporto più vicino è quello di Cuneo Levaldigi, a mezz’ora circa.

Iscriviti alla newsletter

X