Come scegliere la tenda da campeggio per tutta la famiglia

Capienza, facilità nel montaggio, attrezzatura, adattabilità a tutte le stagioni: quale tenda da campeggio è più adatta alle nostre esigenze?

Nessuno di noi è esperto nel settore: eppure la scelta della tenda da campeggio è un acquisto da fare con attenzione. In vacanza, specialmente con i bambini, meglio prevedere per evitare imprevisti o eventi scomodi. 

Le tende variano per forma, grandezza e materiale: riflettiamo sulle nostre esigenze e sull’utilizzo che dobbiamo farne.

Tende grandi o piccole: quanti siamo?

Anche se può sembrare ingombrante, se si va in campeggio con i bambini meglio scegliere una tenda che includa un persona in più: se siamo in tre scegliamo quella da quattro posti, ecc…

Questo ci permetterà di avere più spazio per muoverci e soprattutto per tenere dentro quello che si serve durante la notte: zaini, libri, cambi di vestiti, beauty case o pannolini. 

Ovviamente più la tenda è grande e maggiore è lo spazio che occupa nel trasporto, ma teniamo in considerazione che se optiamo per la taglia superiore la differenza è minima.

Viaggio itinerante o stanziale?

Per le famiglie che scelgono una vacanza stanziale o due spostamenti al massimo, le “tende a casetta” sono ideali. 

Considerate le più comode in assoluto perché si avvicinano al concetto di casa, sono abbastanza alte da permettere di stare in piedi, sono spaziose e hanno vere e proprie stanze.

Inoltre, fattore importantissimo, possono avere delle verande laterali o centrali, per tenere aperto il tavolino e mangiare o giocare anche in caso di pioggia. 

Per chi invece ama i viaggi avventurosi e itineranti, meglio scegliere qualcosa di più leggero, meno ingombrante e soprattutto veloce da montare.

La vecchia tenda “modello igloo” che sta cedendo il posto alla tenda di ultima generazione, ovvero la tenda “gonfiabile” o “tende air” che rispetta più o meno la stessa forma.  

Si tratta di un’invenzione geniale per i campeggiatori da un paio di notti e via. L’originale struttura è stata sostituita con tubolari gonfiabili. Questo significa avere una tenda da trasportare molto più leggera e che si monta in dieci minuti, se si possiede il gonfiatore elettrico con ricarica all’accendisigari dell’auto. 

Basta picchettare la tenda e poi, come per magia, si monterà praticamente da sola.

Tenda per l’estate e per l’inverno

La differenza tra le tende invernali e tende estive sta nella capacità di tenuta. La tenda invernale è una sicurezza in tutte le stagioni e soprattutto in tutti i luoghi, perché protegge dalla pioggia, dall’umidità e dal freddo: vi troverete preparati anche per un eventuale viaggio in Nord-Europa, dove pioggia e freddo possono colpire anche ad agosto. Potrete usarla in qualsiasi stagione ed è sicuramente la scelta migliore: ovviamente cambia l’aspetto del prezzo e del peso.

Una tenda estiva, al contrario, è più leggera ed economica ma anche molto meno prestante. E’ adatta a chi campeggia solo in estate, in luoghi non freddi e sporadicamente.

Non scegliete la tenda estiva per avere meno caldo: qualsiasi sia la tenda, se vi trovate sotto il sole a picco è meglio abbandonare il campo! 

TentSet: per creare la tenda propria ideale

Per chi non riesce a trovare la propria la tenda ideale, l’azienda ideale Ferrino ha ideato il progetto Tent Set che permette di progettare la propria tenda combinando diversi elementi di vari modelli. 

E’ un progetto rivoluzionario per i campeggiatori che vogliono personalizzare la tenda dei propri sogni e creare una compagna di viaggio esclusiva per le proprie avventure.  Basta registrarsi sul sito per configurare la propria tenda: si parte selezionando il numero di posti, la tipologia di doppio tetto, la camera interna e il tipo di picchetti.

Inoltre ci sono gli accessori, dalle sacche guarda-spazio alla custodia. E al termine del percorso di selezione, si ha la possibilità di personalizzare il telo esterno con una grafica per rendere ancora più unica la propria tenda.

Uno degli aspetti più interessanti del progetto Tent Set è che permette, anche in fasi successive, di modificare e aggiornare la propria tenda in base a nuove e differenti esigenze, come ad esempio sostituendo la camera interna con materiali più leggeri per un giro in bicicletta o più resistenti per una avventura sulla neve.  Per avere una nuova tenda senza rinunciare alla vecchia.

scegliere la tenda da campeggio

 

Leggi anche –> Bimbi e bici: i consigli per una vacanza su due ruote

Iscriviti alla newsletter

X