5 consigli per la cura del corpo in tempo di crisi

25 Nov, 2020 | Lifestyle, Salute e Benessere

Ecco cinque consigli per prenderci cura del nostro corpo in tempi di isolamento, imbruttimento e grande crisi.

L’isolamento ci sta imbruttendo. Siamo più grigi, più arrabbiati, meno sorridenti e poi non ci prendiamo cura del nostro corpo se è “solo” per stare in casa. Eppure, proprio in questo momento, dobbiamo volerci bene e ripartire dal nostro corpo per stare bene e prepararci a una nuova socialità. Abbiamo chiesto cinque consigli a Barbara Tubaldo, truccatrice di Torino che da tempo porta avanti corsi di make up organizzati dall’associazione WALCE Women Against Lung Cancer in Europe (Donne contro il tumore del polmone in Europa) per le donne in cura per tumore polmonare.

1. L’idratazione del viso due volte al giorno

La pelle è un organo vivente, molto sensibile. Assorbe lo stress del periodo, patisce lo shock termico dell’entrare e uscire, anche fosse solo per buttare la spazzatura o andare a fare la spesa, e risente dell’aria secca delle case in questo periodo di riscaldamenti accesi. La pelle, di uomini e donne, va idratata sempre e in questo periodo ancora di più. Spalmiamo una crema idratante adatta al nostro tipo di pelle due volte al giorno, mattina e sera.

2. Cura delle labbra

La mascherina copre le labbra, ma non per questo dobbiamo dimenticare e trascurare questa parte del corpo, anch’essa molto sensibile. Anzi, l’uso della mascherina per tante ore consecutive secca le labbra, rendendole smunte e scolorite. Se il rossetto o il burro cacao sotto la mascherina ci danno poche soddisfazioni, ecco una cura per le labbra, per lui e per lei. Prepariamo un semplice scrub per le labbra, da effettuare una volta la settimana. Basta mezzo cucchiaino di olio e un cucchiaino di zucchero da passare delicatamente sulla superficie. A fine scrub idratiamo con crema o un poco di olio di oliva o di cocco, picchiettando con le dita sulle labbra.

3. Luce allo sguardo

Se è vero che la mascherina copre completamente tutta la parte bassa del viso, è altrettanto vero che mette in risalto la parte alta e lo sguardo. Valorizziamolo. Per le donne, basta un tocco di matita, un po’ di rimmel o un ombretto naturale per dare luce allo sguardo. Si può sorridere con gli occhi, impariamo a farlo, iniziando a prenderci cura di loro.

4. Il contorno occhi

Il contorno occhi è una delle zone del viso che più si appesantisce nei momenti di stanchezza, assorbe lo stress. Le occhiaie e le borse sono più evidenti in questo momento di grande frustrazione e sonno tormentato. Bisogna usare il contorno occhi, da picchiettare sulla pelle. E la crema va tenuta in frigo perché le temperature basse ne aumentano le capacità. Un piccolo suggerimento? Se il contorno occhi è blu per la stanchezza, usiamo un correttore aranciato che maschera meglio il colore. Vale anche per gli uomini naturalmente, che non saranno meno maschi ma sicuramente più luminosi e meno stanchi.

5. La cura del corpo passando dalle mani

L’ultimo consiglio lo dedichiamo alle mani, che stiamo davvero maltrattando tra gel disinfettanti e guanti. Finalmente abbiamo imparato a lavarle, ma ancora non siamo capaci di asciugarle bene, lasciandole spesso bagnate al freddo, motivo per cui poi la pelle si crepa e si ferisce (e con l’igienizzante brucia). Anche la pelle delle mani va idratata, soprattutto in inverno. La crema idratante è da passare tutti i giorni, meglio di sera, e poi una volta facciamo un impacco di vasellina da stendere abbondantemente su tutte e due le mani. Infiliamo i guanti di cotone e andiamo a dormire. La mattina dopo eliminiamo la crema in eccesso, ma le mani saranno morbidissime.

Leggi anche

Gli integratori dal latte materno: finalmente ci siamo

Pubblicità

I più letti

I più letti

Farò lo youtuber

La simpatia non basta, ci vuole anche impegno, costanza, consapevolezza e conoscenza delle tecniche di base, come ci raccontano Elisa Salamini e Roberta Franceschetti, autrici del libro “Youtuber”