A spasso sui roller

Gentile avvocato Galdini,

sono mamma di 2 bambini, uno di 7 anni e una bimba di 9 mesi. Ultimamente Giorgio, il maggiore, ha iniziato ad andare sui roller, e spesso passeggiamo per la città insieme, io spingo il passeggino con la bimba, lui ci segue (più spesso ci precede) sui roller. La mia domanda è: con quali rotelle si può andare sui marciapiedi? Passeggino e roller sì, bicicletta no? Ci sono disposizioni in materia o ci si affida al buonsenso?

Cordiali saluti, Roberta 

 

Cara Roberta,

l’articolo 190 del Codice della Strada stabilisce che “sugli spazi riservati ai pedoni è vietato usare tavole, pattini o altri acceleratori di andatura che possano creare situazioni di pericolo per gli altri utenti”. A rigore, quindi: passeggino sì, bicicletta e roller no. Per quanto riguarda le biciclette, nulla quaestio: le città oramai abbondano di piste ciclabili e, ove così non fosse, ci si rimette alla prudenza e all’attenzione dei ciclisti costretti a fare lo slalom nel traffico urbano. Per quanto riguarda invece tutti gli altri ‘acceleratori di andatura’, il legislatore ha specificato che i velocipedi, ossia i veicoli con due o più ruote funzionanti a propulsione esclusivamente muscolare, devono transitare sulle piste loro riservate. In questo caso, la faccenda si complica perché è ben difficile al momento rinvenire piste dedicate agli amanti degli skate, dei roller o altri ‘acceleratori’. Non possono transitare sui marciapiedi perché mettono a rischio l’incolumità del pedone e, se si incappa in un vigile zelante, si rischia una sanzione che va da 19,95 a 81,90 euro. Fortunatamente, sul punto bisogna dire che i vigili hanno la mano leggera. È un po’ come il caso delle biciclette nelle corsie dei bus: non potrebbero circolarvi ma nessuno ferma i ciclisti per multarli. Una cosa però è certa: se ci scappa l’incidente ognuno si assume le proprie responsabilità. Quindi da parte di chi usa i roller ci deve essere educazione e prudenza. E se qualcuno si farà male, si dovrà effettuare una attenta valutazione in ordine all’esistenza di una effettiva situazione ostativa per l’utilizzo degli acceleratori: valutare cioè la presenza di numerosi pedoni, la velocità del trasgressore, il comportamento azzardato ecc, elementi questi che saranno riportati nel verbale di contravvenzione con cui verrà comminata la sanzione amministrativa. Per concludere, io eviterei di far circolare suo figlio con i roller sui marciapiedi: non tanto per evitare di incorrere in una multa quanto piuttosto per scongiurare situazioni di pericolo per se stesso e per gli altri: si tratta pur sempre di un bambino che, per quanto educato e attento, non può disporre ancora (e nessuno lo pretende alla sua età) della prudenza necessaria a prevenire incidenti.

FOLLOW US ON
Giovani Genitori

è la rivista dedicata alle famiglie eco e slow. Informazione fresca e il giusto sorriso per riportare notizie ed eventi utili, dedicati a entrambi i genitori e ai bambini dai primi anni di vita fino all'adolescenza.

Espressione Srl - P.iva 09319220019

Iscriviti alla newsletter

X