Allestire un angolo lettura per i bambini: consigli e suggerimenti

I bambini sono naturalmente attratti dai libri e per molto tempo, nei primi anni della loro vita, sarà una delle attività, insieme al gioco simbolico e al disegno, a cui si dedicheranno con più curiosità e attenzione. Vediamo alcuni consigli perché il momento della lettura sia davvero piacevole e alla loro portata.

Per imitazione

Inutile dire che i bambini prendono costantemente esempio dai grandi, quindi vedere dei genitori sensibili alla lettura li renderà a loro volta lettori appassionati. Se i bambini osservano i genitori leggere prima di andare a dormire o in bagno, inevitabilmente lo faranno anche loro. Che dire? Un motivo in più per prendere o riprendere la bella e sana abitudine di leggere (ovviamente libri di carta e non tablet o smartphone!).

L’angolo della lettura: a portata di mano

Nella cameretta è importante che ci sia un angolo dedicato ai libri ed è bene che abbia determinate caratteristiche per rendere la lettura comoda, piacevole e accessibile. I libri devono essere a portata di mano, quindi su scaffali o librerie bassi, alla loro altezza. È sufficiente una mensola o una cassetta appesa dove riporre i libri per i bambini che devono poter scegliere in autonomia il libro da sfogliare. L’ideale sarebbe mettere in mostra la copertina, che li aiuta a comprendere la storia e li invoglia alla lettura, per questo si predilige uno scaffale stile libreria, in cui i libri vengono esposti frontalmente e non impilati. In questo modo i libri saranno in numero minore, ma sarà più facile prenderli sfogliarli e anche rimetterli in ordine.

Leggi anche Come arredare la cameretta montessoriana

In comodità

L’angolo della lettura deve essere comodo e rilassante. Bene cuscini, materassi, poltroncine a dimensione baby, una luce comoda e anche qualche allestimento o decorazione, purché l’ambiente non diventi eccessivamente stimolante o distraente. Se manca lo spazio per creare un angolo della lettura, si può allestire la piccola libreria vicino al letto, sempre cercando di mantenere uno stile molto soft e rilassante. Altra bellissima idea, per chi ha spazio, è quella di montare una tenda, che sarà la tana dei bambini per nascondersi, giocare e leggere.

Selezionare i libri

Avere un angolo di dimensioni ridotte per i libri dei bambini con scaffali non troppo

capienti, mette l’adulto nella condizione di dover selezionare i volumi per la lettura. Questo è importante perché i libri messi a portata possono seguire un tema specifico che si vuole affrontare e devono essere scelti in base all’età e alla fase evolutiva in corso. Attenzione però, non cambiate troppo frequentemente le storie per i bambini, perché loro hanno bisogno di leggere lo stesso volume all’infinito per poter davvero comprendere e assimilare ogni dettaglio.

 

Acquistare la libreria

Possono essere sufficienti un paio di piccole mensole o delle cassette della frutta in legno messe a nuovo appese alla parete, altrimenti esistono in vendita diversi modelli di librerie frontali, sia da parete che da terra. Mukako ne propone una in legno con le tasche in tessuto da poggiare al pavimento; stesso modello ma con animali e in fantasia per 3sprouts. Wood and woof ne produce una in legno come quelle che si vedono nelle ludoteche o biblioteche. Soluzione più economica quella di Ikea, che vende sia l’espositore per libri che la mensola da appendere.

 

Leggi anche Imparare a disegnare: libri e giochi per i primi capolavori

Travestimenti: sì, ma tutto l’anno. È il gioco simbolico

 

Iscriviti alla newsletter

X