Bagagli compatti in viaggio con i bambini

Abbiamo conosciuto un tempo l’ebbrezza di partire per le vacanze con un costume, un cappello di paglia, un libro e via all’avventura! I viaggi formato family sono un’altra storia: c’è la lista degli indispensabili e dei desiderabili, compilata almeno una settimana prima per poterla meditare, rielaborare, spuntare. Ci sono le valigie: pensavamo di cavarcela con due e invece sono dieci e già la loro mole ci provoca disagio. C’è la distinzione tra l’indispensabile da tenere sempre a portata di mano e quel ‘che potrebbe essere utile’ da scaricare solo a destinazione. C’è infine la fatica dello stipare e del disfare, del trasportare e del non dimenticare nulla nelle varie tappe. È allora che il ricordo del bagaglio leggero diventa intensa nostalgia. Un giornalista inglese parecchio snob scriveva che la quantità di valigie è inversamente proporzionale al conto in banca. Più sei figo più viaggi leggero, insomma. Ma è possibile compattare le valigie quando ci sono i bambini e partire leggeri come se fossimo davvero ricchi e cool?

– La rete virtuosa: prima di partire si contattano amici e conoscenti per capire se ci possono prestare (o conoscono qualcuno che ci possa prestare) passeggino, lettino e attrezzature varie in loco.

– Noleggio smart: per portarsi tutto dietro tutto l’indispensabile si acquista il box da fissare al portapacchi o un carrello da agganciare sul retro. Per una cifra nettamente inferiore si potrebbe noleggiare tutto l’indispensabile con consegna diretta nel luogo di destinazione.

– Abbigliamento mini: la regola d’oro dei genitori smart è non più di tre di tutto (biancheria esclusa!). Tre magliette, tre pantaloncini, tre costumi, facendo una buona selezione per comodità e palette di colori – che siano decentemente abbinabili. Arrivati a destinazione si trova la lavanderia comoda che garantirà pulizia e decoro nelle vacanze.

– Distribuire il carico: ovvero, introiettare la consapevolezza che i genitori non sono animali da soma. Ogni bambino è dotato di zainetto con felpa, giochino, occhiali da sole o altri suoi oggetti del cuore. E buone vacanze leggere!

Iscriviti alla newsletter

X