Le spiagge family della Toscana

Toscana: un mix perfetto di ambiente, paesaggio, cultura ed enogastronomia. Firenze e le città d’arte, le colline del Chianti, i vini e i vigneti, Doc e Igp, gli agriturismi e l’ospitalità conviviale: quante cose ci vengono in mente se pensiamo a questo territorio che ci invidia tutto il mondo. Ma la Toscana è anche mare (e che mare!) con le sue 18 bandiere blu che sventolano dalla Maremma fino alla Versilia, passando per la Costa degli Etruschi e prendendo il largo verso l’Isola d’Elba o l’Isola del Giglio. Ognuna di queste bellissime zone della Toscana è diversa e non tutte le spiagge sono adatte ai bambini. Ci può essere quella con il mare cristallino ma situata in una zona impervia, oppure quella tutta al naturale, dentro magari a un parco protetto, che non offre però alcun servizio. Tutto dipende da come ci piace viaggiare. Perlustrando la costa abbiamo individuato le spiagge giuste per le famiglie con marmocchi. E allora su: infradito ai piedi e asciugamano in spalla, partiamo sognando l’estate!

Costa d’Argento, tra spiagge e promontori

Iniziamo dal sud della costa toscana, nella zona compresa tra il Golfo di Talamone e Ansedonia, che racchiude località come Orbetello e Albinia. Le lunghe spiagge sabbiose si adattano a tutta la famiglia, come il Tombolo della Feniglia, una spiaggia di sei chilometri con alle spalle una splendida riserva naturale, percorribile solo a piedi o in bicicletta. Questa spiaggia, che è sia libera che attrezzata, si presta a famiglie con bambini piccoli, dato che il fondale degrada dolcemente. Essendo una tra le più ricercate della Costa d’Argento, è anche sempre gremita, semmai un po’ meno affollata dalla parte di Ansedonia. Cinque gli stabilimenti balneari che noleggiano sdraio e ombrelloni, muniti di docce, bagni pubblici, bar e ristoranti.

Dal Tombolo della Feniglia si passa al Tombolo della Giannella, otto chilometri di spiaggia con dietro una fitta pineta. Anche qui il fondale degrada dolcemente. Come per la Feniglia, ci sono stabilimenti balneari con docce e toilette, punti ristoro e varie strutture ricettive. L’Argentario è molto suggestivo perché ospita cale e calette, perfette per chi ha figli più grandicelli! Se avete bimbi piccoli, gli stabilimenti balneari più adatti e facilmente raggiungibili sono in località La Soda, a Porto Santo Stefano e, direttamente in paese, il bagno Gabbiano sulla spiaggia della Cantoniera, o il Moletto vicino al porto più vecchio. Da qui partono escursioni giornaliere verso l’Isola del Giglio (che per due anni ha ospitato il relitto della Costa Concordia dopo il naufragio). Raggiungendo di nuovo la terraferma, a Porto Ercole, c’è la spiaggia di sabbia di Cala Galera con due stabilimenti balneari. I bambini possono giocare “comodamente” in acqua visto che il fondale è molto basso anche allontanandosi parecchio dalla riva.

VEDI ANCHE: La vacanza family in montagna che piace!

La Maremma dei butteri a misura di bambino

Vi piacciono i soggiorni in campeggio tra la pineta o negli agriturismi, ma vi piace pure la spiaggia chiara, mare blu e passeggiate serali nei borghi? La Maremma, terra di butteri (una sorta di cowboy toscani) è perfetta. Tra le attività proposte per i bambini ci sono quelle con i cavalli che possono essere cavalcati e spazzolati nei maneggi. Posizione esclusiva la detiene da sempre il Parco dell’Uccellina che si affaccia sul mare, un’oasi naturale che si presta meno facilmente ai più piccoli. Per loro meglio le spiagge di Marina di Grosseto, classica location per famiglie, Principina a Mare o Castiglione della Pescaia, senza dubbio più rilassanti! Castiglione è bello anche d’inverno perché ha il suo borgo da visitare, ma soprattutto in estate è luogo da movida notturna. Seguono la lussuosa Punta Ala e la tranquilla Follonica, dove si consiglia la spiaggia della Polveriera, definita anche “il mare dei bambini”. Il fondale è basso, le correnti sono assenti, l’acqua è calda e nelle ore di bassa marea si formano piccole dune sabbiose o secche. Alle spalle si estende l’ombreggiante pineta attrezzata per pranzi e spuntini durante le ore calde della giornata. Non mancano stabilimenti balneari e punti di ristoro. Altra caratteristica è la scogliera, a circa trenta metri dalla riva e dalla pineta, in cui si scorge una vecchia casa cantoniera, la Casa di Nonno Franco, che raccoglie tutto quello che il mare depone sul litorale per trasformarlo in qualcosa di magico per i bambini. Andando via dalla spiaggia, superata la pineta, si trova la fattoria di asini dell’associazione Asiniamo, che da luglio a settembre propone un programma di attività divertenti e interessanti.

Elba d’amare anche con i più piccoli

L’Isola d’Elba occupa un posto speciale nel mare della Toscana. Una miscela esplosiva tra acque limpide, spiagge, musei, centri storici, panorami mozzafiato, parchi naturali, escursioni; il tutto condito con un pizzico di romanticismo.

La top selection delle spiagge perfette per le famiglie è questa: Biodola, Procchio, Marina di Campo, Lacona, Lido di Capoliveri, Innamorata, Naregno, Straccoligno, Ghiaie. Tutte spiagge di sabbia (eccetto Ghiaie che è di sassi bianchi levigati), dal fondale che degrada dolcemente e facilmente raggiungibili. La più ampia è la spiaggia di Marina di Campo (o Campo nell’Elba) che sorge nel pieno centro abitato ed è sicuramente la più comoda per la balneazione dei bambini. Costituita da sabbia granitica, bianca e fine, è dotata di tutti i servizi, incluse scuole di canoa, diving, surf e vela. Qui gli stabilimenti balneari si alternano ad ampi tratti di spiaggia libera. Le strutture ricettive nelle vicinanze offrono agli ospiti le attività più disparate, che vanno dall’animazione per grandi e piccini ai miniclub, escursioni di trekking, snorkeling, tornei sportivi, gite in barca. Il paese di Campo nell’Elba sorge proprio a ridosso della spiaggia e ha una bella passeggiata lungo mare con pista ciclabile, aree gioco e pinete.

Costa degli Etruschi: i colori del mare e i profumi della pineta

Da Piombino fino a Livorno si estende il mare della Costa degli Etruschi, premiato più volte per la pulizia delle acque e per la qualità dei servizi. Parchi, boschi e pinete fanno da contorno ai novanta chilometri di spiaggia bagnata dal mare con tratti scogliosi che si alternano a sabbia bianca finissima o spessa. Castiglioncello, Quercianella, Rosignano, Vada, Cecina, Bibbona, Marina di Castagneto, San Vincenzo sono i posti ideali in cui rilassarsi o praticare sport come windsurf, grazie al clima ventilato di queste zone, e frequentare magari una scuola di vela. Una spiaggia ideale per bambini di qualsiasi età è quella di San Vincenzo, che è divisa in tre zone: nord (zona de “La Conchiglia”), centro e sud (via della Principessa e Parco di Rimigliano). Ci sono stabilimenti balneari dotati di ogni comfort e un arenile di sabbia fine e chiarissima con un’entrata in acqua graduale. L’ingresso al mare è pensato anche per i disabili. Ci sono bagni, come La Conchiglia e Il Delfino, con l’animazione per i bambini tutti i giorni. La spiaggia libera si trova nell’arenile adiacente al Parco naturale di Rimigliano, con le sue dune sabbiose sulle quali fioriscono giglio, ginepro, mirto e lentisco. Libera sì ma dotata di servizi igienici, un punto ristoro e aree attrezzate per il picnic. A presidiare la spiaggia ci sono i punti di salvataggio, mentre la pineta è ricca di percorsi per passeggiate a piedi, in bicicletta e a cavallo.

Non solo vip. Versilia in formato baby

Per i nostalgici degli anni ‘60 andiamo in Versilia, dove il tempo sembra essersi fermato in un mondo senza preoccupazioni. Gli stabilimenti da Viareggio a Cinquale sono colorati, dotati dei più moderni comfort e studiati per soddisfare le richieste delle famiglie più numerose. I bagni qui si caratterizzano per le tende da sole al posto degli ombrelloni, per le cabine destinate a ogni cliente e per i giochi. Molti bagni hanno piscine dove si svolgono corsi di nuoto e altre attività acquatiche. Alcuni stabilimenti offrono corsi di surf, di vela, windsurf, kitesurf, con possibilità di noleggio, oltre a baby club e servizi di babysitting. Al litorale sabbioso si aggiunge un fondale poco profondo: la Versilia è perfetta per i bambini! Per non parlare delle numerose attività estive dedicate a loro.

Ogni sera sul lungomare Europa di Lido di Camaiore si svolgono spettacoli di artisti di strada o di burattini. A Forte dei Marmi il cartellone si fa più ricco con spettacoli teatrali e laboratori didattici. Nei circoli velici (Compagnia della Vela e Yachting Club Versilia) si muovono i primi passi da velisti per bambini dai 6 anni in su. In più viene offerto il servizio di babysitting. Per tutta l’estate, a Viareggio, ogni martedì e giovedì pomeriggio, a Villa Paolina si addestrano piccoli archeologi, mentre Legambiente organizza escursioni nella macchia Lucchese. Meraviglia delle meraviglie: l’escursione in barca per avvistare delfini e cetacei. La Toscana è più convincente che mai!

[Daniela Lucioli]

Iscriviti alla newsletter

X