Montenegro per bambini: un piccolo paese tutto da scoprire 

Un viaggio insolito in un paese estremamente vario:  spiagge dall’acqua limpida, monasteri, montagne, parchi e incantevoli cittadine da visitare

Il Montenegro è una perla nascosta del Mar Adriatico, che ha iniziato ad accogliere il turismo nell’ultimo decennio. Grazie all’offerta di strutture e attività, i costi ancora contenuti e una grande accoglienza, le visite aumentano ogni anno ma è ancora lontana dall’essere “invasa” dalla massa.

È una meta europea ma dal gusto esotico, dove si scoprono paesaggi estremamente diversi tra loro distanti poche ore di auto. 

La Baia di Kotor

Il più grande fiordo nel Mediterraneo è un’enorme insenatura del mare in cui alte montagne precipitano a picco sul mare creando due enormi baie di una bellezza che resta davvero impressa. 

Il centro più conosciuto per soggiornare è Kotor, una cittadina incastonata tra acqua e  montagne: un bellissimo borgo circondato da mura all’interno del quale non è permesso l’ingresso alle auto. Stretti vicoli e incantevoli piazzette da ammirare seduti nel dehors di qualche ristorantino locale, dove assaggiare i calamari ripieni alla montenegrina o altre prelibatezze della cucina locale. Da non perdere un giro a Perast, un paesino che si trova circa a metà della baia, un concentrato di chiese e ricchi palazzi. Dicono che molti autori famosi, tra cui la coppia Douglas-Zeta Jones, abbiano deciso di acquistare meravigliose ville proprio in questo luogo discreto lontano dai paparazzi. 

Davanti a Perast sorge l’isolotto che ospita la chiesa Nostra Signora delle Rocce, raggiungibile in una decina di minuti di barca. Un tour eccezionale che consente di ammirare dall’acqua le montagne che circondano la baia.

Infine, all’imbocco della baia e al confine della Croazia, Herceg Novi è considerata una buona base per le famiglie che vogliono visitare l’area con la sua città vecchia dominata da un castello, piccole spiagge e possibilità di escursioni in barca.  

Il Lovcen National Park e la strada panoramica 

La spettacolare vista panoramica sulla baia di Kotor è l’attrazione numero uno del Montenegro. Basta salire sulla cima del monte Lovcen e arrivare al Lovcen National Park. Oltre al clima mite di montagna, il parco offre boschi e prati di un verde brillante in qualunque stagione, aree attrezzate per picnic e barbecue, sentieri per passeggiate, un camping e due hotel. 

Ma la cosa più emozionante e che vale il viaggio è la discesa dalla famosa strada panoramica Kotor-Lovcen Road, una delle più spettacolari in Europa. Venticinque stretti tornanti a strapiombo sul nulla offrono una vista quasi aerea sulla baia di Kotor. La strada è percorribile in auto, a piedi o in bicicletta.

strada panoramica

Le spiagge: Sveti Stefan e Budva

Immaginate un isolotto collegato alla spiaggia con un ponte, dove sorge un vecchio villaggio di pescatori ritenuto anche antico covo dei pirati: è Sveti Stefan. Il villaggio, abbandonato da decenni, è stato ristrutturato e oggi ospita un resort di lusso. La spiaggia di Sveti Stefan è una delle più belle del Montenegro. Con il suo litorale sabbioso, fondale che scende gradatamente, stabilimenti balneari attrezzati alternati a tratti di spiaggia libera è adattissima alle famiglie. Nel periodo estivo vengono organizzate molte attività di animazione, tra cui balli in spiaggia, Miniclub e gare di Beach volley.

Per chi cerca una località di mare decisamente più vivace e suggestiva, Budva non ha eguali: una cittadina in cui vale la pena fermarsi più giorni, per visitare il bellissimo centro e rigenerarsi sulla spiaggia all’ombra delle imponenti mura.

Montagne e monasteri 

Quasi al confine con la Bosnia, il fiume Piva e l’omonimo canyon con i loro paesaggi incontaminati conquistano i visitatori che amano il viaggio a contatto con la natura. Una zona selvaggia e spettacolare con strapiombi di roccia, poche auto, percorsi per il trekking al rafting sul fiume. 

Là dove i pendii si fanno più dolci sono i monasteri ortodossi sulle verdi colline a conquistare l’attenzione dei visitatori. Tra questi c’è il Monastero di Piva, un piccolissimo complesso religioso immerso in un paesaggio davvero bucolico. Ma la tappa assolutamente imperdibile è quella del Monastero di Ostrog, il luogo di culto più visitato del Montenegro, che merita assolutamente una visita. Si tratta di un edificio unico, costruito nel XVII secolo in parte dentro una grotta, la cui struttura è integrata perfettamente nella montagna di roccia.

Ostrog gode di un magnifico paesaggio sulla valle. Il silenzio, i monaci che compaiono e scompaiono, i pellegrini che arrivano a piedi e al tramonto preparano il giaciglio per trascorrere la la notte davanti al santuario: sono questi gli ingredienti per un’atmosfera trascendente e meditativa, nel cuore di un paese che cela un’incredibile bellezza. 

Tutte le informazioni pratiche per visitare il paese sono disponibili su Visit Montenegro

Monastero-Montenegro

Iscriviti alla newsletter

X