Dalla Finlandia al resto del mondo, è baby box mania!

Le baby box sono scatole di cartone contenente tutto il necessario per i primi mesi del bambino che il governo finlandese, dagli inizi del XX secolo, invia a tutte le donne in attesa che si sottopongono agli esami prenatali.

Una scatola per salvare una vita
Le scatole che il governo finlandese invia alle mamme, contengono al loro interno un materassino, una copertina, tutine, body, pannolini, un termometro per il bagnetto e altri oggetti fondamentali per una puerpera. E’ un modo per risparmiare sui beni di prima necessità e un rifugio confortevole e sicuro per i bambini. In Finlandia utilizzando queste scatole, la mortalità infantile si è ridotta sino alla soglia dello 0,3%, il bambino dormendo all’interno infatti, non corre il rischio di soffocarsi con pupazzi e coperte. Sembra inoltre che aiuti le mamme nell’allattamento al seno.

Dall’Africa all’America, tutti pazzi per le baby box
Sono ormai molti anni che si parla di queste scatole, tanto che diversi paesi in tutto il mondo hanno deciso di avviare  programmi simili per la tutela dei neonati e delle future mamme. Condizione fondamentale per ricevere queste scatole è che le mamme si sottopongano alle visite e agli esami prenatali, questo per favorire la prevenzione in paesi come il Sudafrica, lo Zambia, la Colombia, l’Argentina e poi molti altri paesi asiatici. Anche negli Stati Uniti sembra diffondersi l’utilizzo di queste scatole donate dallo stato.

Iscriviti alla newsletter

X