Dalla parte di Nice

Nice, Grace, Wangare, Jamimah, Kate, Abigael e Loisaleah: sette bambine e ragazze coraggiose, che lottano quotidianamente contro le violenze della strada, della guerra, della povertà, delle tradizioni. Conoscere le loro storie è importante, per essere dalla parte giusta con coscienza e cognizione di causa. #DallapartediNice per essere dalla parte di tutte quelle bambine, adolescenti e donne che si ribellano a diventare esseri umani di serie B, spose da bambine, spesso mutilate, senza diritti, senza istruzione e senza futuro. Storie di ordinaria dignità negata.

Nice Nailantei Leng’ete è la donna masai di 25 anni che ha ispirato tutto il progetto (https://vimeo.com/193152488). Oggi è un’operatrice di Amref ed è stata una bambina coraggiosa. Nata in una tribù di pastori e cresciuta in un villaggio rurale ai piedi del Kilimanjaro, quando aveva 8 anni si è sottratta ben due volte alla mutilazione genitale e da allora si batte per l’eliminazione di questa terribile pratica. È riuscita in un’impresa che sembrava impossibile: l’adozione di “riti di passaggio” alternativi. Quella di Nice è una storia di lotta e determinazione perché alle ragazze masai sia concesso di vivere da donne e sognare senza essere dominate dagli uomini.

Per saperne di più: www.dallapartedinice.org
Per sostenere il progetto: www.produzionidalbasso.com/project/dallapartedinice

[Marta Vitale Brovarone]

Iscriviti alla newsletter

X