Non buttare i mozziconi di sigaretta in spiaggia

Un esemplare di becco a cesoie americano (Rynchops niger) raccoglie un mozzicone di sigaretta e lo offre al suo pulcino, come se fosse cibo

Le conseguenze dei tantissimi mozziconi di sigaretta che la stragrande maggioranza dei fumatori e fumatrici gettano incuranti dove capita, sono purtroppo molto brutte per l’ambiente.

In questa foto, un esemplare di becco a cesoie americano (Rynchops niger) è stato fotografato in una spiaggia della Florida, mentre raccoglie un mozzicone e lo offre al suo pulcino, come se fosse cibo.

Non buttare il mozzicone in spiaggia

Il quotidiano britannico The Indipendent ha pubblicato gli scatti della fotografa Karen Mason che ha commentato: “Si dovrebbe fare un manifesto delle foto di questo pulcino, per ricordare a tutti quanto possono essere devastanti gli effetti dell’inquinamento dell’uomo per la vita degli animali”.

non buttare i mozziconi di sigarette in spiaggia

Il problema dei mozziconi abbandonati non riguarda solo il mondo animale. In natura un mozzicone di sigaretta impiega dai 5 ai 10 anni per biodegradarsi e scomparire. Questo fatto tocca anche noi giovani genitori. Quante volte il nostro bambino, ai suoi primi passetti sul lungomare, è tornato per mostrarci trionfante il bellissimo mozzicone che ha trovato sotto la sabbia? E quante passeggiate si interrompono perché il nostro bimbo vede un mozzicone e vuole raccoglierlo a tutti i costi, magari per portarlo alla bocca? 

L’educazione ambientale serve per preservare la natura, ma anche per lasciare ai bambini un mondo un po’ più confortevole e pulito. #nobuttsforbabies 

non buttare i mozziconi di sigarette

Iscriviti alla newsletter

X