Astenia da cambio di stagione? La natura ci viene in soccorso

14Il cambio di stagione è un momento delicato per l’organismo. Ci si deve abituare a nuove temperature e a nuovi ritmi circadiani che comportano spesso mancanza di energia, difficoltà di concentrazione, svogliatezza, inappetenza e astenia. Sebbene i sintomi si manifestino con più intensità nel passaggio dall’inverno alla primavera, alcuni interessano anche l’inizio dell’autunno e sono molto frequenti nella popolazione. La maggior parte di questi disturbi sembrano essere associati a squilibri ormonali e, in particolare ad alterazioni nella funzionalità della melatonina, l’ormone prodotto dal nostro cervello a livello dell’epifisi che regola i cicli sonno-veglia.

Come contrastare l’astenia da cambio di stagione?

Lo abbiamo chiesto alla dottoressa Elena Rabbione, farmacista con oltre vent’anni di esperienza nel settore erboristico. “Per affrontare l’arrivo della nuova stagione è fondamentale seguire alcuni semplici accorgimenti:

Non forzare l’organismo, mettersi in ascolto del proprio corpo e rallentare i ritmi;

– ridurre l’assunzione di sostanze stimolanti come caffè, the, alcolici e cioccolato;

– migliorare la qualità del sonno andando a dormire e svegliandosi sempre alla stessa ora (anche durante i fine settimana); 

– bere molto, almeno un litro di acqua al giorno, per mantenere la giusta idratazione (soprattutto nella stagione calda);

– prediligere un’alimentazione varia, riducendo il consumo di cibi contenenti grassi animali e aumentando l’assunzione di frutta e verdura e alimenti ricchi di potassio (banane, kiwi, spinaci, ceci, lenticchie ecc.);

– stare il più possibile all’aria aperta (anche in inverno), in quanto la luce del giorno aiuta il cervello a secernere serotonina, l’ormone del buonumore;

– svolgere attività fisica: se non si ha il tempo o la voglia di iscriversi in palestra, è sufficiente dedicare circa 40 minuti al giorno ad una sana camminata, meglio se immersi nella natura”.

La natura ci viene in aiuto

“Oltre a svolgere una vita più sana, esistono alcuni rimedi naturali per combattere i sintomi del cambio di stagione” ci racconta Elena. “La scelta delle erbe e delle vitamine più indicate è subordinata al problema specifico da risolvere”.  

Il carciofo

L’infuso e la tisana preparati con le foglie di carciofo sono davvero miracolosi: stimolano la diuresi e l’eliminazione delle tossine. Il sapore è piuttosto amaro, ma il beneficio è assicurato: la pancia si sgonfia e si riattiva la circolazione.

Il boldo

Le sue foglie contengono olii essenziali che conferiscono alla pianta un’azione disintossicante e depurativa. E’ un protettore epatico con proprietà digestive e ha un’azione blandamente lassativa

Il ginseng

E’ un rimedio naturale ricavato dalle radici di alcune piante perenni appartenenti alla famiglia delle Araliaceale. E’ utilizzato da secoli come tonico e stimolante per l’organismo ed è consigliato in caso di affaticamento e difficoltà di concentrazione. Antiossidante, antinfiammatorio, antidepressivo, aiuta a diminuire i livelli di colesterolo nel sangue e ha effetti positivi sulla circolazione sanguigna. Da usare con cautela per i suoi effetti collaterali anche importanti quali crisi d’ansia e nervosismo. Ancor più importante, sconsigliato a cardiopatici, ipertesi e agli under 18.

Magnesio

E’ un minerale coinvolto in molti processi enzimatici. Svolge un ruolo importante nell’utilizzo dell’energia da parte dell’organismo e nella trasmissione degli impulsi muscolari e nervoso. E’ un micronutriente fondamentale per la salute: è fondamentale per il metabolismo delle ossa, facilita i processi che coinvolgono le vitamine del gruppo B, le vitamine A e C, favorendo l’assorbimento di calcio e potassio.

Vitamine del gruppo B 

Ne fanno parte le vitamine B6, B12, B1 e B2. Sono ottime ricostituenti,  in grado di migliorare il sistema metabolico, rendendolo più attivo e consentendo all’organismo di assimilare più facilmente proteine e carboidrati

Vitamina C e echinacea

Insieme rinforzano il sistema immunitario aumentando le difese del nostro organismo.

Vitamina E

Ha un’azione antiossidante e protegge la pelle dalle aggressioni esterne. La sua assunzione è utile sia d’estate, quando il caldo fa aumentare la sudorazione occludendo i pori, sia d’inverno, quando la pelle diventa più secca e delicata.

La pappa reale

Chiamata anche gelatina reale, è una sostanza biancastra di consistenza cremosa, secreta dalle ghiandole salivari delle api operaie per stimolare la crescita e lo sviluppo dell’ape regina. La composizione di questo straordinario alimento è articolata e consiste in una miscela di proteine (zuccheri, ripartiti tra glucosio, fruttosio e saccarosio), lipidi e quantità variabili di minerali, vitamine, ferormoni ed elementi non ancora identificati. Grazie alla ricca composizione è indicata come tonico-energetico e può essere utile per la crescita, le convalescenze e per chi svolge attività mentale. E’ disponibile in diverse forme farmaceutiche che vanno dalle capsule, alle bustine granulari liofilizzate ai flaconcini monodose. La migliore tuttavia è quella fresca da conservare in frigorigero.

Articolo realizzato in collaborazione con l’Erboristeria Rabbione 

 

 

 

Iscriviti alla newsletter

X