Tutti sugli sci, anche i bambini!

da | 8 Gen, 2022 | Lifestyle

Anche i bambini possono sperimentare gli sci e imparare presto, per divertirsi fin da piccoli

Inverno… montagna… neve… sci! L’associazione di idee è veloce, come una discesa in un giorno di sole! Le settimane bianche o i weekend tra seggiovie e scarponi sono una bellissima esperienza da vivere in famiglia nella stagione più fredda dell’anno. 

Già, ma quando si comincia? Da un lato ci sono i genitori che amano sciare e non vedono l’ora di mettere gli sci ai piedi dei pargoletti. Dall’altro ci sono quelli che non hanno mai sciato e vorrebbero che i figli imparassero, ma hanno le idee un po’ confuse. Sentiamo che cosa consiglia Mirko Pellicone, maestro e allenatore di sci da più di venticinque anni ed ex direttore della Scuola di Sci del Cervino, in Valle d’Aosta. 

A che età iniziare a sciare?

Si può far provare lo sci ai bambini intorno ai tre anni e mezzo. L’età, tuttavia, è indicativa ed è meglio valutare alcuni aspetti soggettivi, diversi per ciascun bambino, come la struttura fisica e quella psicologica. Sarebbe opportuno che il bambino o la bambina fossero già abituati a relazionarsi con altri adulti che non siano i genitori, per esempio il maestro d’asilo, altrimenti potrebbero avere difficoltà a trascorrere il tempo della lezione con il maestro di sci. Dal punto di vista fisico osservate se il bambino ha già un certo equilibrio, se corre con piacere e facilità, se ha scioltezza nei movimenti. 

Suggerisco sempre di non insistere se il figlio non si sente a proprio agio sugli sci: si può riprovare dopo un anno senza pregiudicare nulla. Iniziare da piccoli può essere bello e utile, ma si può imparare a sciare a qualsiasi età, anche da grandicelli. 

Attenzione anche alla stanchezza che non è mai da sottovalutare, perché è uno sport in cui ci vogliono attenzione e controllo. 

Lezioni collettive o individuali?

Fino a 5-6 anni consiglio lezioni individuali perché i bambini hanno bisogno di più attenzione. Dai 6 anni in su vanno benissimo le lezioni collettive: i piccoli sono abituati a stare in gruppo, e il gruppo, oltre all’apprendimento della tecnica, favorisce la socializzazione e la capacità di rispettare le regole per la sicurezza personale. Consiglio di non iniziare a sciare con i genitori, per quanto esperti, perché le nozioni di base vanno date da chi insegna per mestiere e perché la tecnica dello sci è cambiata radicalmente negli ultimi anni. 

Ci sono attività propedeutiche che i bambini possono sperimentare fin da piccolissimi?

Giocare nella neve, andare in slitta con i genitori, camminare con piccoli sci di plastica sono attività che permettono di familiarizzare con la neve e soprattutto di provare la sensazione di scivolamento che è al centro dello sci. 

Che cosa non fare?

Non costringere i figli a sciare, come dicevamo. Non stargli attaccati: meglio lasciare i bambini da soli con il maestro o la maestra, perché in presenza dei genitori i piccoli non ascoltano l’insegnante. Un’altra accortezza: scegliere giornate non troppo fredde; ci sarà tempo per imparare a sciare con ogni condizione meteo. 

Perché scegliere lo sci? 

È uno dei pochi sport in cui si vive e si impara a gestire la velocità senza mezzi meccanici. Dà un grande senso di libertà e scivolare sulla neve è divertentissimo. A livello fisico è un’attività sportiva che permette di sviluppare l’equilibrio, affinare il controllo motorio e muscolare, la propriocettività e la forza. 

Inoltre, pur essendo uno sport individuale, lo sci è un’attività bella da vivere in gruppo o in compagnia.

Non solo sci

Fare movimento all’aria aperta in uno scenario incantevole: la montagna d’inverno offre tante possibilità, oltre allo sci. A partire dalle ciaspole, facili e divertenti, a condizione di sapere scegliere bene il percorso: si inizia con gite facili e brevi in sentieri innevati nel bosco, a seguire le tracce degli animaletti selvatici. 

Le discese con la slitta e il bob sono favolosamente divertenti a ogni età, e anche un buon allenamento, a patto di scegliere piste con una buona pendenza e senza il tapis roulant!

Gode negli ultimi tempi di grande popolarità il pattinaggio sul ghiaccio, grazie anche al film Frozen, che ha mostrato tutto il fascino azzurrino del volteggiare in un paesaggio glaciale. 

sciare bambini

Pubblicità
Pubblicità

I più letti

I più letti

Non chiamateli capricci!

Come affrontare queste espressioni di emozioni forti, che ancora chiamiamo “capricci”? Lo spiega Silvia Iaccarino, formatrice e psicomotricista