San Francisco: le attrazioni top per famiglie

Cosa fare a San Francisco con i bambini: i musei, i punti panoramici e i consigli per vivere al meglio una città davvero unica

L’abbiamo raggiunta per questa intervista dall’altra parte del mondo: si chiama Elena Refraschini e conosce tutti i segreti di San Francisco. Una città che ama fin da quando era ragazzina, e che oggi è diventata un lavoro.

Elena è autrice del libro “San Francisco. Ritratto di una città” edito da Odoya Edizioni, ha un blog “Storie di San Francisco”, insegna inglese e organizza viaggi su misura per chi desidera visitare la città, anche con i bambini. “La mia passione per la città è nata prima ancora di vederla: durante l’adolescenza, infatti, adoravo i libri legati alla Beat generation e alla cultura hippie. Ci sono stata poi per la prima volta nel 2004, e da quell’anno ci sono tornata tutte le estati, passandoci da uno a tre mesi”.

San Francisco è una città per bambini?

“Sicuramente! È una città perfetta da visitare in famiglia con tante attrazioni a misura di bambino. A partire dall’Exploratorium, un museo “esperienziale” dove i bambini e ragazzi possono mettere alla prova le conoscenze scientifiche divertendosi un mondo. Restando in ambito scientifico, la California Academy of Sciences nel Golden Gate Park è un vero gioiello architettonico oltre che museale, dove si può fare un piccolo viaggio nella foresta amazzonica in compagnia di farfalle giganti ma anche una esplorazione dello spazio. Davvero da non perdere! Altre attività interessanti: una visita al Pier39 per vedere i famosi leoni marini e all’acquario lì vicino. O il parco giochi di Golden Gate Park: un giro su questa giostra a cavalli che fa sognare i bimbi (ma anche gli adulti) della città dal 1914. Immancabile poi il classico giro sui cable car, i famosi tram di legno: super elettrizzante!”

San Francisco con bambini

Le esperienze in città da non perdere

Quali sono le esperienze da non mancare? “Difficile scegliere. Sicuramente un’esperienza molto bella da fare con i bambini è fotografare la città intera dall’Aquatic Pier. La zona dei moli è spesso affollata e chiassosa, ma per godersi un po’ di quiete basta camminare fino alla fine del molo ricurvo dell’ Aquatic Pier, presso il Maritime National Park. Da qui, si gode di una splendida vista che abbraccia tutta la città da ponte (Bay Bridge) a ponte (Golden Gate Bridge). Merita senz’altro anche la visita il Cable Car Museum, dove si scopre il funzionamento della famosa funicolare nel modo più scenografico che ci sia: davanti ai motori e alle enormi ruote che permettono alle funi di ruotare, trasportando i piccoli vagoni su e giù dalle colline di San Francisco”

Qualche consiglio pratico per girare la città 

“Il passeggino non è la soluzione ideale per San Francisco, notoriamente collinare. Lo si potrà utilizzare nelle poche parti pianeggianti della città, mentre fascia o zaino saranno sicuramente più comodi. Per quanto riguarda l’abbigliamento: l’escursione termica è notevole nei mesi estivi, soprattutto in agosto. Vestirsi a cipolla è d’obbligo. Portate giacche, felpe, sciarpe, ma siate pronti a dovervi svestire a metà giornata.

Nessun problema al momento dei pasti: San Francisco offre ristoranti e fast food per ogni gusto. È una città dove la salute è importante, quindi non è difficile trovare cibo di qualità – ma, ahimè, costerà!”

San Francisco con bambini

Iscriviti alla newsletter

X