Scarlattina e dolori di crescita

Gentile dottoressa, mi dà un consiglio sincero? All’asilo nido di mio figlio c’è stato qualche caso di scarlattina (qualcuno la chiama quarta o quinta malattia, non ricordo bene). Noi non l’abbiamo presa. Le maestre hanno consigliato a tutti i genitori di portare i figli dal pediatra per fare una terapia antibiotica preventiva, soprattutto al fine di evitare ulteriori contagi e disagi ai bambini più piccoli. Mi sembra un tantino esagerato e vorrei avere il suo parere. Grazie.
Marina

Cara Marina, le persone che vengono a contatto con soggetti affetti da scarlattina (o quarta malattia) dovrebbero essere sottoposte all’esame colturale (strepto test rapido per l’antigene streptococcico o tampone faringeo) solo se manifestano i sintomi tipici della malattia, come febbre, mal di gola e via dicendo. Unicamente nel caso in cui gli esami risultino positivi si deve ricorrere a un’adeguata terapia antibiotica.

 

Cara dottoressa, la mia bambina (Elena, di 5 anni) è leggermente sovrappeso, pesa 21 Kg, è alta, ma ha il sederotto pieno e le ginocchia con un leggero valgismo. Da qualche tempo, occasionalmente, lamenta di avere male a un ginocchio. Lo dice e poi se ne dimentica e non mi sembra che questo “male” le impedisca di correre o giocare. Devo prendere in considerazione le sue lamentele e portarla a fare una visita, magari da uno specialista? Il ginocchio valgo può causare dolore? Con molti ringraziamenti per la sua bella e utile rubrica.
Carla

Cara signora, il peso di Elena in rapporto all’età è posizionato intorno al 75° percentile, cioè normale, non conoscendo l’altezza però non è possibile fare una valutazione più precisa. Per quanto riguarda il dolore alle ginocchia, in base ai dati che lei mi fornisce (dolore saltuario, di breve durata, con assenza di impotenza funzionale) posso pensare che rientri nella categoria dei “dolori di crescita“ frequenti a quell’età, che non necessitano di visita specialistica. Infine il lieve valgismo delle ginocchia non è da trattare, tende a migliorare con la crescita e comunque non provoca dolore.

 

Buongiorno, mia figlia Serena ha 8 anni ed è in buona salute. Da quando è nata non ha più fatto esami di alcun tipo (per esempio esami delle urine o del sangue). Mi chiedo se è necessario ripeterli di tanto in tanto come è consigliato a noi adulti. Cordiali saluti.
Margherita

Cara Margherita, se la sua bambina è sana, è inutile sottoporla a esami, a meno che non vi siano patologie familiari da indagare come, per esempio, l’ipercolesterolemia o lo stato di portatore di anemia mediterranea.

FOLLOW US ON
Giovani Genitori

è la rivista dedicata alle famiglie eco e slow. Informazione fresca e il giusto sorriso per riportare notizie ed eventi utili, dedicati a entrambi i genitori e ai bambini dai primi anni di vita fino all'adolescenza.

Espressione Srl - P.iva 09319220019

Iscriviti alla newsletter

X