Se per dormire ci vuole una app

Si chiama Sleep ed è una app pensata per facilitare rilassamento e sonno. Pare una contraddizione di concetto, eppure questa è la proposta di Bending Spoons che, in collaborazione della Dott.ssa Vincenza Castronovo, psicoterapeuta del Centro di medicina del sonno dell’Ospedale San Raffaele, ha selezionato suoni, storie, scene animate e meditazioni per aiutare ad addormentarsi.

Il mercato dell’insonnia

Le app sono invenzioni creative, ma quasi sempre seguono un bisogno oltre che una tendenza. L’insonnia è un “mercato” particolarmente ricco: il 30% della popolazione americana soffre o ha sofferto di disturbi del sonno, e simili percentuali valgono per altri Paesi. Tradotto in soldoni, 70 miliardi di dollari è la stima del valore degli strumenti di supporto al sonno.

Uno strumento smart per dormire

Un’app che aiuti a dormire: ecco la nuova proposta di Bending Spoons, primo iOS app developer d’Europa, che ha lanciato Sleep, l’app per il sonno. Il cellulare è uno strumento che ci accompagna costantemente, anche a pochi minuti dal riposo, tanto vale renderlo il più possibile rilassante. Sleep è pensata per aiutare le persone ad addormentarsi attraverso una selezione di suoni, storie, scene animate e meditazioni. L’utente viene accompagnato al rilassamento e a staccare il flusso di pensieri e preoccupazioni, in maniera naturale, senza ricorrere a medicinali.

Come funziona

La app per il sonno oggi è disponibile solo per Apple, si scarica gratuitamente e prevede un abbonamento per l’utilizzo. È facilissima da usare. La sezione delle scene ha lo scopo di trasportare chi guarda in luoghi ed ambienti rilassanti come foreste, spiagge o semplicemente davanti ad un caminetto. Le meditazioni (si può scegliere la voce che guida) combinano narrazioni con esercizi di rilassamento e suoni di sottofondo creando un’esperienza sempre nuova ad ogni ascolto. Nella sezione dei suoni gli utenti possono scegliere fra oltre 80 suoni da sovrapporre ed hanno la possibilità di salvare e riutilizzare successivamente i loro mix preferiti.

Sviluppo della app Sleep

Al momento la app è solo per gli adulti, ma già gli utenti hanno chiesto l’ampliamento con storie per bambini, favole e filastrocche. Nuove funzionalità infatti sono in via di sviluppo, allo scopo di guidare sempre più gli utenti alla disciplina del rilassamento, attraverso l’applicazione di pratiche di igiene del sonno scientificamente dimostrate. E se qualcuno è un po’ scettico sull’utilizzo dello smartphone per addormentarsi, basta dire che il giorno dopo il lancio Sleep era al primo posto in classifica negli USA tra le app gratuite.

Iscriviti alla newsletter

X