Chi pensa che “i videogiochi fanno male” non ha visto Nintendo Labo

Nessuno si aspettava che un pezzo di cartone potesse aggiungere qualcosa a un videogioco. Insomma, il cartone è marrone, è statico, è noioso. Tanto di cappello a Nintendo che, contro ogni aspettativa, ha provato a scommettere sul contrario. E ha vinto la scommessa.

Monta, decora e gioca

La novità 2018 è di cartone. Si chiama Nintendo Labo ed è pensata per bambine e bambini, ma vi assicuriamo che è difficile restare indifferenti, a qualsiasi età, quando vi trovate in mano uno dei “Toy-Con” animati dalla console.

Per giocare avete bisogno di due cose: uno dei due kit Nintendo Labo (Kit Assortito o Kit Robot) e la console Nintendo Switch.

Nel kit si trovano fogli di cartone, fustellati e sagomati, pronti da montare seguendo le istruzioni interattive che guidano nell’assemblamento (divertenti e facili anche per un bambino).

Una volta costruito il Toy-Con console si può personalizzare, decorandolo con colori, pennelli e sticker, e giocarci così com’è. Ma il plus si ha ovviamente quando lo si collega alla Nintendo Switch.

Cosa si costruisce?

Un pianoforte, una casetta, uno zaino con casco da indossare (per trasformarsi, sullo schermo, in robot). Una canna da pesca (il nostro preferito) o una automobilina radiocomandata.

Combinato con la console, il Toy-Con diventa una parte integrante del videogioco e sfrutta la tecnologia Nintendo per realizzare sfide che sono, a dir poco, coinvolgenti. Perché, insomma, nel campo dell’intrattenimento digitale Nintendo non è seconda a nessuno. E lo dimostra anche qui.

Il bello di Nintendo Labo è che l’intera esperienza è coinvolgente, divertente e appassionante per tutta la famiglia. Piace ai bambini, che ci possono giocare da soli, ma come tutto quel che si può montare, sperimentare e far funzionare, il nostro consiglio è di lasciarsi coinvolgere, sedersi tutti intorno al tavolo per l’unpackaging e cominciare la costruzione di un oggetto.

Quello che resterà nei ricordi è un giocattolo autocostruito che magicamente prende vita. E che giocare è un affare di famiglia, anche con i videogiochi.

Dove trovo i Nintendo Labo

I kit in vendita sono due: il Kit assortito, con cui creare una macchinina, una canna da pesca, una casa, una moto e un pianoforte e il Kit Robot, con cui creare il proprio robot personale. I prezzi oscillano fra i 70 e i 90 euro.

Entrambi i kit contengono il Garage Toy-Con con cui si può inventare un proprio videogioco e sperimentare le prime azioni di coding.

Nintendo Labo Bug

C’è poi la parte della personalizzazione: il Toy-Con è molto “grezzo”, ma è proprio questo a renderlo versatile. Le gare di customization sono già partite e le possibili invenzioni ci lasceranno a bocca aperta.

Il videogioco non è mai stato così creativo. Brava Nintendo!

Cos’è Nintendo Labo

È una nuova linea di esperienze interattive basate sul gioco e sulla scoperta, da pochi giorni disponibile in Europa.

Venduto in due kit (Kit Assortito e Kit Robot) fornisce tutto il necessario per assemblare modellini in robusto cartone (i Toy-Con) che, combinati con la tecnologia della console Nintendo Switch, trasformano le idee in giochi coinvolgenti e interattivi.

Nintendo Labo va oltre la manualità: non solo bambini e ragazzi costruiscono i loro giocattoli di cartone, ma possono usare la console Nintendo Switch come “motore” per renderli vivi, pulsanti e reali.

Nintendo Labo è un approccio rivoluzionario al videogioco. Nulla è fermo, l’immaginazione comanda, la fantasia diventa parte attiva dell’esperienza, la creatività è l’ingrediente fondamentale. Inevitabile giocarci tutti insieme.

 

Iscriviti alla newsletter

X